ARTICOLI
SECONDI PIATTI - STRABUON BODYWORKS
56
page,page-id-56,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-10.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

SECONDI PIATTI





















ZUCCHINE RIPIENE AL TONNO

INGREDIENTI (X8 persone):

  • 1.5 Kg di zucchine (8 pezzi)
  • 1 albume d’uovo
  • 30 gr pangrattato
  • 60 gr di parmigiano
  • 120 gr cipolla sminuzzata
  • 200 gr tonno al naturale
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Lessare le zucchine intere per 8/9 minuti. (Circa 2lt acqua).
2. In una padella versare un cucchiaio d’olio e fare soffriggere la cipolla.
3. Scolare le zucchine e lasciarle intiepidire.
4. Eliminare le estremità delle zucchine e tagliarle a metà nella lunghezza, svuotarle della polpa ed aggiungerla al soffritto.
5. Amalgamare bene e cuocere per qualche minuto.
6. Accendere il forno a 180°.
7. Aggiungere al soffritto il pangrattato, il parmigiano, l’albume e il tonno. Amalgamare. Aggiustare di sale e pepe.
8. Riempire le zucchine con il composto e disporle su una teglia rivestita di carta forno.
9. Cuocere in forno per 20/25 minuti finché non si formi la crosticina.
10. Lasciar raffreddare 10 minuti prima di servire.









 

INFORMAZIONI
Questa ricetta di zucchine ripiene al tonno è stata modificata per prendere il meglio delle scarse calorie contenute nelle zucchine e cipolle e per l’alto contenuto di proteine del tonno.
Non abbiamo rinunciato al parmigiano per il valore culinario e gustativo del risultato finale. Questi tronchetti ripieni sono sfiziosissimi e molto facili da preparare.
Con 126 calorie a porzione sono perfetti per gli sportivi e lo stesso apprezzatissimi da chi ha una vita più sedentaria.
Consigliamo l’utilizzo del grill per formare una deliziosa crosticina sulla superficie di questi saporiti tronchetti di zucchine ripieni di tonno.





SEPPIE RIPIENE AL FORNO

INGREDIENTI (X8 persone):

  • 400 gr di di seppie pulite (2 x 200 gr)
  • 30 gr di pangrattato
  • 15 gr di capperi sminuzzati
  • 1 spicchio d’aglio
  • 30 ml di vino bianco
  • 2 cucchiaini di olio EVO
  • Prezzemolo sminuzzato, q.b.
  • Sale, pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Tagliare i tentacoli e sminuzzarli.
2. In un tegame su fuoco medio versare l’olio e rosolare i tentacoli per qualche minuto finché non avranno rilasciato la loro acqua.
3. A cottura ultimata spegnere il fuoco ed aggiungere il pangrattato, il prezzemolo, l’aglio, i capperi sminuzzati, salare e pepare.
4. Guarnire con il ripieno e chiudere le sacche delle seppie con stuzzicadenti.
5. Porre le seppie ripiene in una teglia leggermente oliata e far cuocere a 180° per 10 minuti.
6. Dopo 10 minuti tirar fuori la pirofila dal forno e bagnare le seppie con il vino bianco.
7. Spolverare col pangrattato e reinfornare per altri 10 minuti.







 

INFORMAZIONI
Da recenti studi emerge che i grassi del pesce esercitano un ruolo molto importante per il mantenimento di un buono stato fisico.
In Italia le statistiche evidenziano un largo consumo di carne bovina mentre quello del pesce è notevolmente inferiore. Ciò è dovuto alla scarsa informazione sull’importanza nutrizionale di questo alimento.
Indagini attuate su popolazioni ad elevato consumo di pesce, hanno rilevato che sono esenti da disturbi arteriosclerotici e da cardiopatie ischemiche. La loro dieta è ricchissima di acido eicosapentaenoico (EPA-DHA, acidi grassi Omega 3). L’acido eicosapentaenoico è presente in quantità particolarmente rilevanti nel cefalo, ghiozzo, seppia, calamaro, polpo.
A tal proposito, la ricetta che oggi vi proponiamo è: Seppie ripiene al forno, 270 calorie a porzione. Un secondo piatto tipico della cucina tradizionale italiana, leggero, profumato, appetitoso.





TARTARE DI SALMONE

INGREDIENTI (X2 persone):

  • 300 gr di filetto di salmone crudo
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • 1/2 limone (succo)
  • 1 cucchiaino di aceto balsamico invecchiato
  • 1 cucchiaino di basilico tagliato a striscioline
  • 1 cucchiaino di capperi tritati
  • Sale, pepe, q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere al salmone il basilico, i capperi e l’aceto balsamico.
2. Versare il succo di limone, sale e pepe.
3. Mescolare.
4. Versare il salmone in una formina.
5. Premere leggermente con un cucchiaio.
6. Rimuovere la formina.
7. Decorare e servire.

 

INFORMAZIONI
Il nostro tartare di salmone al limone e basilico è fresco e molto profumato. Il salmone alla base di questa ricetta ed è noto per il suo contenuto di acido eicosapentaenoico (EPA-DHA, acidi grassi Omega 3).
Il pesce in regola generale è un alimento sano e converrebbe consumarne regolarmente. Anche se il pesce, ed in particolare il salmone, contiene grassi, non è simile al grasso presente nella carne suina o bovina. Anzi, rispetto agli altri grassi, ricchi di colesterolo, quello del pesce, grazie alla presenza di acidi grassi polinsaturi, tende a far diminuire il contenuto complessivo di colesterolo nel sangue e quindi è utile per la prevenzione delle malattie cardiovascolari.
Il tartare di salmone al limone e basilico è preparato con una quantità minima di olio per ottenere un piatto saporito ma senza renderlo oleoso e pesante.
A contatto con il succo di limone fresco, la carne del salmone viene “cotta” a mo’ di marinatura. Questo processo rende il salmone del nostro tartare più sicuro dei pesci crudi che sono da qualche tempo molto in voga.
Abbiamo scelto una nota aromatica mediterranea per questo tartare di salmone usando il basilico, semplicemente tagliato a striscioline molto sottili per liberare più gusto nel piatto finito.
Ricordiamo che per preparare il tartare di salmone al limone e basilico conviene utilizzare ingredienti freschissimi e di alta qualità. Quindi raccomandiamo per l’aceto balsamico di preferire un prodotto invecchiato di qualità invece di una versione più commerciale di questo condimento.
Per poter tagliare il salmone il processo è semplice. Vi basta porre il salmone in freezer per una trentina di minuti. Così la carne si indurirà senza congelarsi del tutto e vi permetterà poi di poterla sminuzzare facilmente usando un coltello molto affilato.
Il tartare di salmone al limone e basilico è profumato e ci vogliono pochi minuti per preparalo. Un piatto estivo e leggero dai grassi “buoni” e dall’alto contenuto di proteine, ideale per stare in forma, perfetto per l’estate e decisamente da considerare nell’ambito di una dieta dimagrante, sportiva o per mantenere il proprio peso forma.
Il salmone può essere sostituito con altri tipi di pesce quindi lasciatevi guidare dal vostro gusto e dalla vostra creatività!





FILETTO DI MERLUZZO AL CARTOCCIO

INGREDIENTI (X1 persona):

  • 150 gr di filetto di merluzzo
  • 50 gr di pomodorini datterini tagliati a fine rondelle
  • 80 gr di zucchine tagliate sottili
  • 25 gr di scalogno finemente tritato
  • Prezzemolo fresco sminuzzato, q.b.
  • Erba cipollina q.b.
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Tagliare un foglio di alluminio lungo 50 cm.
2. Salare e pepare il centro del foglio di alluminio.
3. Porre le zucchine per formare un letto.
4. Usando metà dello scalogno tritato, condire il letto di zucchine e spargere sopra un pò di prezzemolo.
5. Porre il filetto di merluzzo sopra il tutto e condirlo con la seconda metà dello scalogno, salare e pepare e spolverare un pò di erba cipollina.
6. Coprire il filetto con le rondelle di pomodorini, salare, pepare e spargere il prezzemolo.
7. Formare il cartoccio attorno al filetto.
8. Cuocere in una pirofila a 200° per 20 minuti.









 

INFORMAZIONI
Il filetto di merluzzo al cartoccio è un secondo piatto leggero, ipocalorico e di facile preparazione.
La cottura al cartoccio preserva le sostanze nutritive ed esalta profumo e sapore della pietanza. Questo tipo di cottura è ideale per coloro che seguono una dieta dimagrante perché non necessita l’utilizzo di grassi.
A fine cottura lasciate il merluzzo nel cartoccio, date una forma a barchetta al foglio d’alluminio e servitelo a tavola, la presentazione sarà sicuramente gradita ai vostri ospiti.
Adagiato su un letto di zucchine e insaporito con scalogno, prezzemolo, pomodorini, sale, pepe ed erba cipollina, il nostro filetto al cartoccio è una vera bontà.
Con solo 143 calorie a porzione, questa ricetta è ideale per chi ha problemi di diabete e per coloro che dopo le feste natalizie, vogliono ritrovare la propria forma. Bon appétit!





PLUMCAKE PROSCIUTTO E FORMAGGIO

INGREDIENTI (X12 tranche):

  • 3 uova
  • 150 gr di farina
  • 10 cl di olio di semi
  • 7 gr di lievito di birra in polvere
  • 125 ml di latte di soia
  • 200 gr di prosciutto cotto tagliato a dadini
  • 100 gr di groviera grattugiato
  • Sale, q.b.
  • Pepe nero macinato, q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alla farina il lievito, sale e pepe ed incorporare.
2. Versare le uova ed incorporare.
3. Versare l’olio un pò alla volta ed incorporare.
4. Incorporare il latte di soia un pò alla volta.
5. Aggiungere il groviera ed incorporare.
6. Aggiungere il prosciutto ed incorporare.
7. Versare nella forma da plumcake e livellare.
8. Infornare a 180° per 45 minuti.

 

INFORMAZIONI
Delizioso e profumato questo plumcake è perfetto come antipasto o per l’aperitivo. Ogni tanto concedersi un piatto ricco di sapore fa bene ed ha il vantaggio di essere a tranche così ci s può regolare mentre si gode l’attimo ad esempio con un bicchiere di buon vino.
La base della ricetta del plumcake, farina, uova e latte si adatta molto bene a versioni salate. Tuttavia si consiglia un consumo moderato di questi piatti gustosi. Il nostro corpo può gestire benissimo lo “sgarro” conviene quindi riservare la preparazione di questo plumcake per i giorni in cui siamo decisi a goderci tutti gli eccessi della cucina!
Questo plumcake prosciutto e formaggio è anche indicato anche per pranzo insieme ad un’insalata. Basta solo ricordarsi dell’energia contenuta in ogni tranche.
Abbiamo sostituito il latte vaccino con il latte di soia per alleggerire questo piatto senza infierire sul gusto del prodotto finale.
Il groviera dà all’impasto una morbidezza unica e profuma meravigliosamente in un connubio perfetto con il prosciutto cotto. Da godersi al massimo!





POLPETTE DI ZUCCHINA E AVENA

INGREDIENTI (X3 persone):

  • 650 gr di zucchine tritate
  • 50 gr di fiocchi di avena sminuzzati
  • 40 gr di parmigiano grattugiato
  • 1 uovo medio
  • ½ cipolla tritata
  • Noce moscata q.b.
  • Sale q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alle zucchine scolate i fiocchi d’avena, l’uovo, la cipolla, il parmigiano, noce moscata e sale.
2. Amalgamare.
3. Formare le polpette.
4. Cuocere su carta forno a 200° per 30 minuti.

 

INFORMAZIONI
Strabuon ti presenta le sue polpette vegetariane di zucchine e fiocchi d’avena, vengono preparate con uovo e parmigiano ma senza pangrattato.
Le polpette di zucchine ed avena hanno un apporto scarso di carboidrati mentre una porzione di 3 polpette conta circa 12 gr di proteine. Grazie all’avena in sostituzione del pangrattato la ricetta ha il vantaggio di un indice glicemico medio che la rende quindi saziante.
Sono un piatto veloce da preparare e di gran impatto visivo. Ottime sia per pranzo che per cena. Le abbiamo cotte in forno su carta per evitare l’aggiunta di grassi.

ZUCCHINE

Alimento di scarso apporto calorico e facilmente digeribile. È un ortaggio povero di principi nutritivi perché quasi sempre consumata quando ancora acerba. Risulta a volte poco digeribile perché ha la capacità di assorbire molti condimenti grassi in cui viene preparatacome ad esempio nella frittura.





PETTO DI POLLO AL LIMONE

INGREDIENTI (X4 persone):

  • 600 gr di petto di pollo in 4 fette di 150 gr l’una
  • 2 cucchiai di farina bianca
  • 1 limone, il succo di cui separato in due
  • 1 cucchiaino di olio EVO
  • 10 cl di acqua
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Infarinare i petti di pollo tenendo da parte la farina rimanente.
2. In una padella su fuoco medio versare l’olio. Porre i petti di pollo in padella e versare metà del succo del limone sopra.
3. Dopo qualche minuto aggiungere l’acqua e la farina rimanente. Mischiare.
4. A cottura quasi ultimata versare sopra la seconda metà del succo di limone.
5. Aggiustare di sale e pepe e servire caldo.



 

INFORMAZIONI
Tradizionale nella cucina italiana, il pollo al limone fa parte della cucina di ogni giorno.
E’ una ricetta semplice e sembra che ogni cuoco abbia la propria versione con infinite variazioni di risultato. Ma per quanto sia semplice, è l’equilibrio tra quantità di pollo, farina e limone che permette di esaltare i sapori ed il gusto di questa ricetta.
Facilmente il pollo al limone diventa pastoso da troppa farina, acido dal troppo limone o blando dal troppo poco. La quantità d’olio non deve essere eccessiva ma solo rilasciare l’inconfondibile gusto dell’oliva.
Con 230 calorie a porzione lascia ampio spazio calorico per il resto del pasto. Morbido in bocca, il nostro pollo al limone vi stupirà per l’intensità del suo gusto, la sua leggerezza e la sua golosità.





CAVOLFIORE GRATINATO ALLA NOCE MOSCATA

INGREDIENTI (X4 persone):

  • 1 kg cavolfiore
  • 15 gr di margarina (o di burro)
  • 30 gr di farina bianca “00”
  • 40 cl di brodo di pollo
  • 5 cl di panna di soia
  • 10 gr di parmigiano reggiano
  • Sale, pepe, q.b.
  • Noce moscata, q.b.

PREPARAZIONE

1. Pulire il cavolfiore e separare i bouquets.
2. Cuocere il cavolfiore al vapore per circa 8 minuti. A cottura ultima devono essere teneri ma non si devono sfaldare.
3. Nel tegame su fuoco medio sciogliere la margarina. Aggiungere la farina e mescolare bene.
4. Mescolando, versare il brodo di pollo un po’ alla volta.
5. Aggiungere la panna di soia, il sale, il pepe e la noce moscata.
6. Incorporare.
7. In un piatto per il forno versare metà della crema ottenuta.
8. Porre sopra i pezzi di cavolfiore cotti al vapore fino a coprire tutta la superficie del piatto.
9. Ricoprire con il resto della crema.
10. Spolverare il tutto con il parmigiano reggiano.
11. Infornare a 200° per 25/30 minuti, finché non si formi una crosticina.











 

INFORMAZIONI
Nei mesi invernali la bancarella dell’ortolano presenta alcuni vegetali che vale la pena di acquistare.
Al posto della solita insalata, è bene mettere sulla nostra tavola anche i salutari cavoli.
Sono ortaggi preziosi per la nostra salute con i loro principi nutritivi: calcio, ferro, fosforo, potassio, vitamina C che, come nelle arance, in ogni 100 g ce ne sono circa 50 mg. Nei cavolini di Bruxelles e nel cavolo rosso si arriva anche a 80 mg di vitamina C. Inoltre contengono principi attivi antiossidanti, antinfiammatori, antibatterici. Favoriscono la rigenerazione dei tessuti e sono depurativi.
Consigliamo di gustare qualche volta anche i cavoli crudi in quanto, nel processo di cottura il quantitativo di vitamina C è parzialmente ridotto. Senza esagerare perché in questi vegetali crudi sono presenti anche sostanze anti nutrienti (goitrine) che diminuiscono l’utilizzo dello iodio da parte della tiroide.
Spesso i cavoli non vengono cucinati per il cattivo odore che emanano durante la cottura. A tal proposito suggeriamo alcuni accorgimenti come: un cucchiaio di aceto e un pezzo di pane o il succo di un limone nell’acqua di ebollizione oppure un batuffolo di ovatta imbevuto di aceto posizionato sopra il coperchio della pentola.
Esistono numerose varietà di cavoli e per la ricetta che oggi vi proponiamo, abbiamo scelto il cavolfiore. Le sue proprietà contribuiscono a controllare i livelli di zuccheri nel sangue, quindi è particolarmente indicato per chi soffre di diabete.
Il nostro cavolfiore gratinato alla noce moscata è un gustosissimo piatto, semplice e veloce da preparare. L’utilizzo della panna di soia, mescolata alle spezie e alla farina, dà al piatto un condimento cremoso e saporito mantenendo un basso contenuto di calorie, difatti ne conta solo 145 a porzione. Bon appétit!





BOCCONCINI DI POLLO BURRO E SALVIA

INGREDIENTI (X4 persone):

  • 600 gr di petto di pollo tagliato a bocconcini
  • 40 gr farina bianca
  • 10 cl di vino bianco
  • Scorza di limone (1 frutto)
  • 50 gr di rucola
  • 25 gr di burro
  • Foglie di salvia e di basilico
  • Sale, pepe q.b.

Per la salsa:

  • Foglie di salvia
  • Foglie di basilico
  • ½ limone spremuto
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • Sale, pepe, q.b.

PREPARAZIONE

1. Sciogliere il burro con un pò di pepe e di sale. Coprire.
2. Tagliare a pezzettini 1 foglia di salvia ed una foglia di basilico ed aggiungerle. Coprire.
3. Infarinare i bocconcini di pollo.
4. Aggiungere la scorza di limone in pentola e sfumare con metà del vino bianco. Coprire.
5. Alzare un pò la fiamma ed aggiungere i bocconcini. Coprire. Cuocere 3 minuti.
6. Aggiungere la farina rimanente e sfumare con il vino bianco e lasciar cuocere per 2 minuti, coperto.
7. Salare ed aggiungere foglie di salvia e basilico spezzettate.
8. Aggiungere metà della salsa, mischiare e coprire. Cuocere per 2 minuti.
9. Lasciare riposare per un paio di minuti.
10. Disporre i bocconcini sul piatto dove abbiamo precedentemente messo la rucola.
11. Aggiungere un paio di cucchiai di salsa.











 

INFORMAZIONI
Burro e salvia sono due ingredienti che sembrano esser stati creati perché l’uomo un giorno potesse abbinarli! Non si sa chi del pollo, burro o salvia sia stato creato per primo ma sicuramente il pollo è stato pensato per abbinarsi alla perfezione con burro e salvia!
La nostra ricetta usa quantità ridotte di burro perché senza burro la ricetta non avrebbe nessun senso. Abbiamo mantenuto l’inconfondibile gusto del burro ed il suo aroma mentre abbiamo fatto in modo di usare un coperchio per mantenere un livello di umidità alto durante tutto il processo di cottura. Questo permette di ottenere una carne di pollo perfetta.
Il risultato è un pollo veramente fragrante, leggero e molto, molto tenero. Con 300 calorie a porzione e carboidrati quasi inesistenti, chi è a dieta o chi pratica sport troverà in questa ricetta buoni motivi di gustarla spesso.
Foglie fresche di salvia e di basilico e vino bianco portano le loro note aromatiche a questo grande classico della cucina italiana.





BOCCONCINI DI POLLO E PEPERONI

INGREDIENTI (X4 persone):

  • 600 gr di petto di pollo tagliato a bocconcini
  • 300 g di peperoni gialli
  • 300 g di peperoni rossi
  • 120 g di cipolla dorata o bianca
  • 300 g di pomodori da sugo
  • 10 cl di vino bianco
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cucchiaio di farina
  • 4-5 rametti di origano fresco
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Salarle e pepare i bocconcini e spolverare con la farina.
2. In padella su fuoco medio versare l’olio e rosolare il pollo. Togliere dal fuoco.
3. Infornare a 180° il pollo per circa 10 minuti.
4. Lavare i peperoni, eliminare i semi e i filamenti e tagliarli a listarelle.
5. Tagliarla la cipolla a julienne piuttosto spessa.
6. Tagliare a spicchi i pomodori, eliminare i semi e tagliarli a listarelle.
7. Soffriggere leggermente la cipolla e unire i peperoni, cuocere per 2 a 3 minuti e togliere dal fuoco.
8. Aggiungere i pomodori, mescolare e condire con sale, pepe e le foglie di origano.
9. Togliere il pollo dal forno, aggiungere il vino bianco.
10. Versare il tutto sul pollo, coprire con carta d’alluminio e infornare nuovamente fino a cottura. Occorreranno all’incirca altri 20 minuti.
11. Togliere dal forno e mescolare.











 

INFORMAZIONI
Un altro classico della cucina Italiana è il pollo ai peperoni che risulta a volte grasso se si usa un pollo intero a pezzi. Il peperone si abbina quasi magicamente al grasso per un esperienza gustativa unica. Deleterio per il giro vita.
Abbiamo quindi usato petto di pollo e mantenuto il gusto dando al peperone il suo giusto ruolo. Il vino bianco ha dato corpo e fragranza al nostro piatto mentre peperoni, cipolla e pomodori sono stati insaporiti da aglio, origano e pepe.
Con 300 calorie a porzione questo pollo ai peperoni è leggero e molto gustoso. Accompagnatelo con un contorno leggero. Le calorie di questa ricetta sono al 55% derivate dal pollo. Le proteine sono caloriche, non dimentichiamolo.
Essendo povero di carboidrati questo piatto può senza problema essere inserito in una dieta dimagrante.





INSALATA DI POLLO “LAB GAI”

INGREDIENTI (X2 persone):

  • 150 gr di pollo macinato (petto)
  • 20 gr di riso basmati
  • 30 ml di succo di lime
  • 15 gr di cipollotto fresco a rondelle
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 1 spicchio d’aglio
  • 5 gr di zenzero fresco tritato
  • Peperoncino fresco tritato q.b.
  • 10 foglie di menta fresca a striscioline
  • Sale q.b.

PREPARAZIONE

1. Tostare in padella ben calda il riso per circa 10 minuti.
2. Frullare il riso per qualche istante per polverizzarlo. Riservare.
3. In padella versare aglio tritato e macinato. Sarà cotto quando la carne sarà bianca.
4. Versare la carne in ciotola e far raffreddare.
5. Aggiungere il lime, il sale e la salsa di soia.
6. Incorporare.
7. Aggiungere la polvere di riso e il peperoncino, il cipollotto, lo zenzero e in fine la menta.
8. Incorporare.
9. Servire.







 

INFORMAZIONI
L’insalata di pollo alla tailandese, “Lab Gai” in tailandese, è una variante molto interessante del solito pollo bollito o alla griglia, apprezzato dagli sportivi per il suo alto contenuto di proteine e i suoi pochi grassi. Molto spesso l’insalata di pollo viene concepita come mix di verdure o insalata verde al quale si aggiungere del pollo sfilacciato.
Abbiamo selezionato questa ricetta “etnica” per la particolarità della cottura della carne di pollo, senza nessun grasso aggiunto e in padella antiaderente e per il suo condimento dalle note esotiche senza esagerazione.
L’insalata di pollo “Lab Gai” è molto facile da preparare e con sole 131 calorie a porzione è una ricetta perfetta per la stagione estiva perché si gusta fredda. Inoltre il succo di lime, il peperoncino e lo zenzero danno al piatto un gusto unico e molto profumato senza aggiungere eccessive calorie.
Per preparare quest’insalata, il pollo macinato è cotto in padella antiaderente con un pò di aglio. Il risultato è spettacolare e fornisce alla carne di pollo un gusto inconfondibile.
Il condimento dell’insalata di pollo tai è a crudo e senza olio, per un’insalata di pollo leggera e ricca di sapori derivati dalla salsa di soia, del cipollotto fresco e dalla menta per freschezza e profumo.
La morbidezza in bocca di quest’insalata di pollo deriva dall’uso di riso basmati. Il riso va prima tostato in padella senza aggiunta di grassi per poi essere polverizzato nel frullatore e incorporato alla fine della preparazione nell’insalata. Il processo di tostatura del riso basmati conferisce al piatto una deliziosa nota calda e una morbidezza in bocca difficile da non notare.
Sottolineiamo che il peperoncino va usato con cautela e secondo gusto. La cucina tai è molto spezziata e piccante e quindi attenti a non sovraccaricare il piatto con troppo peperoncino fresco!





TOFU FATTO IN CASA

INGREDIENTI:

  • 2 litri di latte di soia (ricetta Strabuon disponibile su Youtube)
  • 1 cucchiaio di cloruro di magnesio
  • Acqua minerale naturale

Utensili:

  • Pentola
  • Cucchiaio di legno
  • Scolino
  • Mestolo
  • Contenitore forato
  • 1 pezzo di plastica tagliato alle dimensioni interne del contenitore forato
  • Garza sterile
  • Bicchierini di plastica
  • 1 cucchiaio
  • 1 piatto di vetro
  • 1 ciotola (per il siero)
  • Cellofan
  • 1 oggetto di peso 1 kg

PREPARAZIONE

1. Si versa il coagulante nell’acqua e lo si fa dissolvere, dividere in 4 parti uguali.
2. Versare il latte in pentola e coprire per riscaldarlo.
3. Quando bolle il latte, abbassare la fiamma e far sobbollire per 5 minuti.
4. Spegnere la fiamma e girare per 10 secondi.
5. Versare il primo bicchiere di coagulante, dare qualche giro du cucchiaio.
6. Spolverare un altro bicchierino di coagulante sulla superficie del composto, coprire e lasciar riposare per 3 mn.
7. Dare qualche giro di cucchiaio SOLO IN SUPERFICIE, e spolverare un altro bicchierino di coagulante sulla superficie, coprire e lasciar riposare altri 4 mn.
8. Mescolare gentilmente il composto ed aggiungere l’ultimo bicchierino di coagulante. Coprire e lasciar riposare per 3 mn.
9. Togliere il coperchio. Usando il mestolo nello scolino, rimuovere il siero finché non sia più possibile toglierne con questo metodo.
10. Nel piatto di vetro porre il contenitore forato e foderare con la garza.
11. Trasferire il tofu nel contenitore fino a riempirlo.
12. Richiudere la garza stretta e piazzare sopra il coperchio, ricoprire col cellofan e piazzare sopra il peso di 1 kg circa.
13. Lasciar riposare 15/20 minuti.
14. Estrarre il blocco di tofu.
15. Togliere la garza e porlo in un contenitore di vetro, versare acqua fino a ricoprirlo.



















 

INFORMAZIONI
Consumato da millenni in Asia, il tofu è ricavato dai fagioli di soia, notevoli per il loro altro contenuto proteico. 100 grammi di tofu mediamente rappresentano un’energia di 155 calorie per un apporto di 16 grammi di proteine.
Come molti cibi il tofu può essere processato all’infinito per ottenere derivati semplici o molto più complessi. E come ogni cibo, il tofu nella sua forma meno processata è un alimento ottimo. Articoli riguardanti i “rischi” legati al consumo di soia omettono spesso di precisare che questi “rischi” derivano dal processo di lavorazione in prodotti derivati e non da fagiolo stesso o dal tofu che ne è direttamente estratto.
La natura crea alimenti sani e con un equilibrio chimico tra i vari elementi di ogni cibo. Quando l’industria alimentare inizia a concentrare tale sostanza o altra sembrano emergere questioni su ogni cibo. Crediamo nel fatto che il cibo debba essere il meno processato possibile per godersi la bontà che madre natura mette nel cibo disponibile all’uomo.
Il tofu fatto in casa è un alimento molto interessante per il suo profilo nutrizionale, oltre ad essere un’ottima fonte di proteina di buona qualità.
Il tofu contiene vitamina K, calcio, magnesio, ferro e fibre alimentari. E’ un alimento genuino che può sostituire la carne con il beneficio di essere privo di colesterolo.
Inoltre il tofu è ricco di preziosi fito-nutrienti tra cui flavonoidi e isoflavonoidi.
Quest’alimento è quindi ricco di sostanze utili al nostro corpo ed è “pulito” in termini di grassi saturati. E’ ottimo per mantenere una massa magra di qualità e perfetto per chi vuole tornare in forma seguendo una dieta dimagrante.
Nel processo di preparazione del tofu fatto in casa si estrae la proteina del latte di soia usando un coagulante, il cloruro di magnesio. L’abbiamo comprato in farmacia.





NUGGETS DI POLLO AL FORNO

INGREDIENTI (X4 persone):

  • 600 gr di petto di pollo tagliato a pezze medi o nuggets
  • 100 gr di pangrattato
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di olio di oliva (per la pirofila)
  • Sale, q.b.
  • Timo, q.b.
  • Rosmarino in polvere, q.b.
  • Curcuma in polvere, q.b. (per il colore dorato dei nuggets)

PREPARAZIONE

1. Al pangrattato aggiungere il sale, il timo, il rosmarino e il curcuma in polvere. Mischiare.
2. Sbattere le uova.
3. Con un pezzo di carta assorbente oliare la pirofila.
4. Bagnare i pezzi di pollo nell’uovo ed impanarli.
5. Disporre i nuggets nella pirofila e cuocere a 190° per 30 minuti.





 

INFORMAZIONI
I nuggets di pollo sono dei bocconcini di pollo panati molto sfiziosi che solitamente mangiamo nei fast food e a tal proposito vogliamo segnalare che una ricerca americana, analizzandoli nel dettaglio, ha scoperto che la quantità di pollo è pari solo alla metà, il restante 50% è composto da frammenti di ossa, grasso, cartilagine, vasi sanguigni e nervi.
I nuggets di pollo sono uno dei secondi piatti più golosi, i bambini ne vanno pazzi, ma il modo più salutare e meno calorico per gustarli, è prepararli a casa.
La ricetta che vi proponiamo conta 163 calorie a porzione, è di facile preparazione e prevede la cottura al forno per garantire un piatto gustoso e leggero.
I Nuggets si servono caldi accompagnati da una salsa piccante.





FRITTATA PROTEICA SENZA TUORLO

INGREDIENTI (X1 persona):

  • 4 albumi d’uovo
  • 1 cucchiaino di origano
  • 1 cucchiaino di timo
  • 25 gr di farina di ceci
  • 10 gr di cipollotto tagliato a rondelle piccole
  • ½ cucchiaino di cremor tartaro
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • ½ cucchiaino di curcuma
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Rendere gli albumi spumosi con una frusta (non a neve).
2. Aggiungere il cipollotto, timo, origano, cremor tartaro, bicarbonato di sodio, curcuma sale e pepe.
3. Mischiare.
4. Setacciare la farina di ceci ed incorporare.
5. Oliare leggermente una padella antiaderente e versare il composto.
6. Cuocere a fuoco medio per 1,5 / 2 minuti. Rigirare e cuocere per un altro minuto.
7. Servire.





 

INFORMAZIONI
La frittata senza tuorlo è ideale per un apporto proteico alto derivato dagli albumi d’uovo riconosciuti come fonte di proteine di alta qualità. Inoltre l’aggiunta di farina di ceci alla frittata senza tuorlo incrementa ulteriormente il carico proteico di questo piatto.
Oltre ad alzare il contenuto proteico della frittata senza tuorlo, la farina di ceci porta a questo piatto nutrienti importanti cui ferro, magnesio, potassio e fosforo. Essendo una farina di legumi, la farina di ceci ha il vantaggio di un indice glicemico basso. I suoi zuccheri complessi insieme alla buona quantità di fibre che contiene fa si che i carboidrati della farina di ceci vengano assorbiti lentamente dall’organismo senza creare picchi glicemici.
Questo connubio di proteine di qualità e di carboidrati “lenti” rende la frittata senza tuorlo perfetta per iniziare la giornata con un bisogno di energia costante. Ideale quindi per gli sportivi o quando si parte per una giornata densa di attività.
I tuorli sono stati tolti perché sono pieni di colesterolo e quindi nocivi a lungo andare. Sono anche molto ricchi di grassi.
Gli amanti della palestra sono soliti consumare grandi quantità di albumi al mattino, cotti in padella con pochi condimenti per un risultato spesso poco gradevole.
Abbiamo sviluppato questa ricetta con attenzione anche ai colori, perché è psicologicamente importante l’impatto visivo del cibo. Così la curcuma porta il suo bellissimo color giallo al preparato e ci fa pensare alla presenza di uova complete. La curcuma è anche usata per le sue riconosciute e potenti proprietà antiossidanti e anti-età.
Cipollotto e erbe aromatiche cui timo e origano danno colore e sapori a questa frittata senza tuorli.
Per ottenere una frittata gonfia e morbida gli albumi vanno sbattuti fino a diventare cremosi e si aggiunge cremor tartaro (invece di lievito) attivato con bicarbonato di sodio.
Questa ricetta è molto semplice e veloce da realizzare. E’ un piatto molto gustoso e dall’aspetto molto invitante.
Oltre agli sportivi, chi soffre di livelli di colesterolo alti, chi segue una dieta dimagrante o chi vuole mantenere il proprio peso forma, troverà nella frittata proteica senza tuorlo un piatto da fare spesso e da godersi tutto!





MELANZANE ALLA PARMIGIANA LIGHT

INGREDIENTI (X4 persone):

  • 400 gr di melanzane
  • 400 gr di pomodori in conserva
  • 120 gr di cipolla
  • 100 gr di parmigiano
  • 20 gr di pangrattato
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cucchiaio d’olio EVO
  • Timo, origano, alloro, sale e pepe, q.b.

PREPARAZIONE

1. Tagliare la melanzana a fette spesse 1 cm circa e cuocerle al vapore per circa 4 minuti.
2. Poi porle su una teglia rivestita di carta assorbente sotto e sopra per togliere l’acqua in eccesso. Tenere da parte.
3. In un tegame a fuoco medio versare l’olio, la cipolla e l’aglio finemente tritati, e far soffriggere per qualche minuto.
4. Aggiungere il timo, l’origano, la foglia di alloro, sale, pepe e cuocere a fuoco lento per circa 15/18 minuti.
5. Togliere la foglia di allora e frullare grossolanamente.
6. In una teglia porre un primo strato di melanzane.
7. Versare sopra metà del sugo, e metà del formaggio.
8. Ripetere l’operazione e versare sopra l’altra metà del sugo e del formaggio seguito dal pangrattato.
9. Infornare per 30 minuti a 200 gradi.
10. Per una crosticina più croccante accendere il grill del forno per 3 a 4 minuti.









 

INFORMAZIONI
La melanzana è un gustoso ortaggio scarsamente calorico, quindi adatto a coloro che seguono una dieta dimagrante.
Questo ortaggio è fonte di fibre ben tollerate dall’intestino che ne facilitano il corretto funzionamento, possiede un elevato contenuto di potassio per cui adatto a chi soffre di crampi muscolari.
Ricca di acqua, la melanzana ha proprietà diuretiche, ha un contenuto irrilevante di grassi e contiene pochi zuccheri, inoltre ha sostanze benefiche che migliorano la funzionalità epatica e la riduzione del colesterolo nel sangue. Modesto il contenuto di fosforo e calcio.
Spesso la melanzana viene cucinata con grandi dosi di condimenti grassi che vengono assorbiti dalla polpa, creando così difficoltà alla digestione.
Della tradizione mediterranea, la melanzana alla parmigiana è uno dei piatti più squisiti, ma purtroppo molto calorico, conta circa 500 calorie a porzione.
Non volendo rinunciare a questa prelibatezza, vi presentiamo la nostra ricetta in versione light che vi assicuro è DELIZIOSA!! E per quanto riguarda le calorie, sono solo 215 a porzione.
Buon appetito!





FILETTO DI TONNO IN CROSTA DI PISTACCHIO

INGREDIENTI (X1 persona):

  • 100 gr di filetto di tonno
  • 15 gr di granella fine di pistacchio
  • 5 gr di semi di senape nera
  • 1/4 cucchiaino di sale
  • 1/4 cucchiaio di olio extravergine di oliva

PREPARAZIONE

1. Mescolare la granella di pistacchio insieme ai semi di senape nera e al sale.
2. Impanare i filetti su ogni lato.
3. In una padella su fuoco alto e già calda versare l’olio e distribuirlo con un pezzo di carta assorbente.
4. Cuocere per 1 minuto esatto ogni lato del filetto di tonno.
5. Appena cotto, tagliare a mo’ di tagliata e servire subito.



 

INFORMAZIONI
Per gli amanti del pesce: Filetto di tonno in crosta di pistacchi e senape nera, 280 calorie a porzione.
Questa ricetta è un secondo piatto gustoso, raffinato e di veloce preparazione.
Il tonno è un ottima fonte di Omega 3, ricco di potassio, proteine, selenio e vitamina B12. Da uno studio risulta avere un’indice glicemico pari a zero, quindi indicato per chi soffre di diabete.
I pistacchi sono ricchi di grassi e proteine vegetali. L’apporto calorico è notevole, paragonabile ai comuni smi oleosi come noci e nocciole.
I semi di senape nera sono oleosi e anch’essi ricchi di Omega 3 e selenio, ideali per arricchire e insaporire carni o pesci alla griglia.





FRITTATA PROTEICA ALLA PIZZAIOLA

INGREDIENTI (X1 persona):

  • 175 gr di albume d’uovo
  • 1 uovo intero
  • 200 gr di pomodori ciliegini tagliati in quarti
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • 1 cucchiaino di origano
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Riscaldare l’olio in padella antiaderente e aggiungere i pomodorini. Far asciugare il liquido.
2. Aggiungere agli albumi in ciotola l’uovo e sbattere con una frusta.
3. Salare e pepare ed aggiungere l’origano.
4. Mischiare.
5. Versare il preparato in padella.
6. Coprire e cuocere fino ad ottenere la consistenza desiderata.
7. Servire.





 

INFORMAZIONI
Strabuon ti presenta la ricetta della frittata proteica alla pizzaiola ideale per chi fa sport o semplicemente vuole stare attento alla linea.
Le proteine nella ricetta derivano quasi esclusivamente dall’albume dell’uovo ma è presente anche un 1 uovo intero, questo perché, nel tuorlo è contenuto il colesterolo che è una sostanza steroide naturale che giova alla sintesi proteica.
Ricetta molto veloce da preparare ed ideale per una cena leggera e sfiziosa.

UOVA
Le uova sono una fonte di proteine ad alto valore biologico. Vengono definite così quelle proteine che sono quasi interamente assorbite dall’organismo e che contengono tutta la catena di amminoacidi essenziali.
A discapito di quello che si crede le uova sono un alimento estremamente ben digeribile. La difficoltà non deriva dall’alimento in se ma da come vengono cucinate.

POMODORINI

Ingrediente essenziale per la nostra frittata alla pizzaiola, sono ricchi di vitamina A e C, apporta un basso quantitativo di calorie alla ricetta. Ricordiamo che il pomodoro è sempre preferibile consumato maturo perché meno ricco di acido ossalico (sostanza che può favorire la formazione dei calcoli renali).
Una curiosità: il colore rosso dell’ortaggio è dovuto alla presenza di carotene e di licopene.





BURGER DI CECI

INGREDIENTI (X4 burger):

  • 240 gr di ceci cotti
  • 4 fette biscottate integrali schiacciate
  • ½ cipolla tritata
  • 1 albume d’uovo
  • 1 cucchiaino di olio EVO
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 1 cucchiaino di salvia fresca tritata
  • ½ cucchiaino di rosmarino
  • Peperoncino q.b.
  • Aglio in polvere q.b.
  • 1 cucchiaino di gomma di xantano

PREPARAZIONE

1. Aggiungere ai ceci le fette biscottate.
2. Schiacciare e mischiare.
3. Aggiungere la cipolla, l’albume, salsa di soia, aglio, peperoncino, salvia e rosmarino.
4. Mischiare, coprire con pellicola e lasciar riposare per 30 minuti.
5. Aggiungere l’olio e la gomma di cantano.
6. Mischiare bene.
7. Formare i burger con la formina per burger.
8. Cuocere in padella antiaderente per 4/5 minuti, girare e cuocere per altri 4/5 minuti.





 

INFORMAZIONI
Abbiamo ideato questi burger vegetariani in sostituzione di quelli di carne per chi li ama come piatto ma non vuole mangiare troppa carne. I ceci sono alla base di questo piatto per il loro sapore inconfondibile. Nella ricetta per dare quel gusto in più abbiamo aggiunto la salsa di soia a basso contenuto di sale, fette biscottate integrali e come spezie: salva, rosmarino, aglio, cipolla e peperoncino. L’albume per il suo apporto proteico e come addensante la GOMMA DI XANTANO (prodotto facilmente reperibile in farmacia)

CECI

Legume che fa parte della famiglia della fabacee. Esistono due grandi specie di ceci: quella orientale che è piccola e rossa, quella occidentale più grande e giallognola.
I ceci sono ricchi di fibre e proteine e poveri di grassi, contengo molti carboidrati, circa il 50% del peso. contengono grassi insaturi (quelli buoni) e aiutano a combattere e abbassare i livelli di colesterolo. I ceci contengo anche molto magnesio e non contengono glutine. Aiutano anche in chi soffre di ipertensione, perché sono ricchi di omega 3 e folato capace di diminuire il rischio di ictus e infarto.

SALSA DI SOIA

Salsa molto utilizzata in Asia è diventata di largo utilizzo anche da noi. Esistono vari tipi di soia: gialla, verde, nera e rossa. Ognuna con un utilizzo differente.
La soia è anch’essa come i ceci un legume. È quasi completamente privo di carboidrati però ricco di minerali come il calcio, fosforo, potassio, magnesio e il ferro. Contiene anche vitamine A, B1, B2, B3, B5, B6 e vitamina C.

AGLIO

L’aglio è ricco di potassio, vitamine del gruppo B, acido folico e minerali come ferro e zolfo.
Indicato nelle diete ipocaloriche perché ha la capacità di sciogliere le cellule adipose ed accelerare il metabolismo. 

L’aglio è un antibatterico naturale ricco di vitamina C e zolfo.
Contiene solfuri e selenio che sono in grado di combattere i radicali liberi. Combatte i parassiti più comuni che colpiscono l’intestino dei più piccoli.
Curiosità: l’aglio è un ingrediente usato anche in cosmesi: aiuta a purificare la pelle da punti neri e brufoli mentre sul cuoio capelluto allontana la forfora.





BOCCONCINI DI TACCHINO TANDOORI

INGREDIENTI (X2 persone):

  • 400 gr di tacchino a bocconcini
  • 125 gr di yogurt magro (1 vasetto)
  • 1 spicchio d’aglio sminuzzato
  • 1 limone (succo)
  • 3 cucchiai di spezie tandoori
  • Paprika, q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere al succo di limone l’aglio, la paprika, lo yogurt e le spezie tandoori.
2. Mischiare.
3. Aggiungere i bocconcini di tacchino.
4. Mischiare bene.
5. Coprire con pellicola e lasciare riposare in frigo per 2 ore.
6. Posizionare i bocconcini su una piastra ben calda.
7. Cuocere per 10 minuti a fiamma vivace.
8. Girarli e cuocere per altri 5 minuti.
9. Togliere dal fuoco e servire.







 

INFORMAZIONI
I bocconcini di tacchino tandoori sono assolutamente deliziosi! Classico della cucina indiana, le spezie tandoori hanno un gusto unico e danno al cibo una colorazione rossa tipica.
I bocconcini di tacchino hanno il vantaggio, oltre ad essere molto facilmente reperibili, di essere una carne bianca economica, digeribile e molto nutriente grazie ad un contenuto notevole di proteine. E’ una delle carni bianche più magre e quindi non c’è da preoccuparsi per il loro contenuto di colesterolo.
Il tacchino è anche ricco di minerali come ferro e zinco e contiene un discreto quantitativo di vitamine.
L’alto contenuto di proteine della carne di tacchino giova al senso di sazietà e si rivela un alleato prezioso nell’ambito delle diete dimagranti.
Questa carne leggera a bocconcini va marinata in un mix di yogurt magro e di spezie tandoori prima di essere grigliati sulla piastra rovente. Niente grassi aggiuntivi ed un risultato sempre di successo!
Durante l’inverno i bocconcini di tacchino alle spezie tandoori sono sempre apprezzati da tutti mentre di estate si possono anche preparare al barbecue per un gusto ancora più etnico ed un aroma fantastico.





CLUB SANDWICH DELLO SPORTIVO

INGREDIENTI (X2 persone):

  • 140 gr di pane di segale integrale
  • 60 gr di tonno al naturale
  • 1 uovo sodo sminuzzato
  • 30 gr di sedano tritato
  • 1 cucchiaino di senape dolce
  • 1 cucchiaino di maionese light

PREPARAZIONE

1. Aggiungere al tonno in ciotola il sedano, l’uovo sodo, la senape e la maionese.
2. Mischiare.
3. Tagliare le fette di pane a metà.
4. Guarnire 1 prima metà di fetta col composto e ricoprire con un’altra metà.
5. Tagliare in diagonale il pane guarnito per ottenere 2 triangoli.
6. Ripetere l’operazione con l’altra metà del pane.



 

INFORMAZIONI
Il club sandwich dello sportivo è una variante sportiva dell’omonimo panino classico che si trova spesso agli aperitivi o nei picnic estivi.
La nostra variante è stata studiata per un consumo mirato da parte di chi è attento alla propria dieta, alla tipologia di macronutrienti nel proprio cibo senza rinunciare al gusto.
Invece del classico pane bianco dall’indice glicemico alto abbiamo quindi sostituito con un pane di segale integrale. Oltre al suo inconfondibile gusto questo pane ha il vantaggio di un indice glicemico medio (IG 45). Ciò si traduce con un assorbimento più lento degli zuccheri contenuti nel segale per un effetto di sazietà ed un rilascio progressivo nel sangue evitando così il picco glicemico e la forzatura sul pancreas che creano i prodotti a base di classica farina bianca.
Oltre ad un contenuto proteico di 12% (per 100 gr), la segale è ricca di sali minerali essenziali come il potassio, il magnesio, il calcio e il fosforo insieme a numerose vitamine in particolare del gruppo B.
Inoltre il segale è ricco di fibre e quindi ottimo per una buona digestione e un buon transito intestinale.
Per guarnire il nostro sandwich abbiamo optato per due fonti di proteine che sono il tonno al naturale e l’uovo. Insieme danno un buon contenuto di proteine per una merenda sportiva o una ricarica dopo allenamento.
Veloci e facili da preparare sorprenderete i vostri amici con questi delizi panini per sportivi!





POLPETTE DI CARNE DI SOIA

INGREDIENTI (X4 persone):

  • 100 gr di proteina granulare di soia
  • 225 ml di brodo vegetale/pollo o carne
  • 4 olive a pezzettini
  • 1 patata lessa a cubetti
  • 20 gr di pecorino
  • 1 albume
  • 30 gr pangrattato
  • Aglio in polvere, q.b.
  • Prezzemolo, q.b.
  • Origano, q.b.
  • Noce moscata, q.b.

PREPARAZIONE

1. Versare il brodo bollente sulla proteina granulare di soia e lasciar riposare 15 mn.
2. In una ciotola versare la proteina reidratata, le olive, la patata lessa a cubetti, il parmigiano, il pecorino, l’aglio, il prezzemolo, l’origano e la noce moscata. Amalgamare bene tutti gli ingredienti usando le mani.
3. Formare polpettine con me mani e passarle nel pangrattato. Porle su una teglia da forno ricoperta di carta da forno leggermente oliata.
4. Cuocere a 180°C/200°C per 15 min.





 

INFORMAZIONI
Le polpette sono un classico della cucina italiana e sono apprezzate da tutti, piccoli e grandi.
La ricetta che vi proponiamo sostituisce la carne con la proteina granulare di soia, molto proteica e priva di colesterolo.
Il segreto delle polpette buone sta nel condimento. Le nostre sono leggerissime e molto saporite grazie alla noce moscata, al prezzemolo e ai formaggi: pecorino romano e parmigiano reggiano, in quantità rivisitate per mantenere il gusto e togliere l’eccesso di grasso. Questi due formaggi sono molto saporiti e anche con quantità ridotte esaltano il risultato finale della ricetta.
Abbiamo anche scelto di cuocere queste polpette al forno evitando così i problemi legati alla frittura.
Il contenuto calorico delle nostre polpette di carne di soia è anche basso con 245 calorie a porzione.





TOFU STRAPAZZATO

INGREDIENTI (X4 persone):

  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 60 gr di cipolla tritata
  • 30 gr di carota tritata
  • 30 gr di sedano tritato
  • 400 gr di tofu
  • ½ cucchiaio di curcuma
  • ½ cucchiaio di cumino in polvere
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Riscaldare l’olio su fuoco medio e far rosolare la cipolla per 2 minuti.
2. Aggiungere la carota e far rosolare altri 2 minuti.
3. Aggiungere il sedano e rosolare per altri 2 minuti.
4. Aggiungere il tofu sbriciolato e le spezie ed incorporarlo bene per 5 minuti.
5. Servire caldo.

 

INFORMAZIONI
Le uova al mattino sono deliziosi e fonte nota di proteina. Tuttavia l’uovo è anche un alimento che contiene grandi quantità di colesterolo con 186 mg di questa sostanza. Quindi è sempre consigliato, specialmente per chi soffre di colesterolo alto, di stare molto attento al consumo di uova.
Le uova sono utilizzate in molteplici piatti per le loro proprietà in cucina. Permettono di legare altri ingredienti e dare morbidezza ai preparati.
Per gli amatori di uova strapazzate è quindi essenziale capire che un consumo eccessivo non è raccomandato.
Questa ricetta derivata dalla cucina macrobiotica offre un’ottima alternativa alle uova strapazzate. Il gusto è molto simile a quello delle uova, ma senza il colesterolo.
Il tofu è derivato dalla soia. Questo legume è frullato con acqua minerale, filtrato e cotto per ottenere il latte di soia. Questo latte è poi mescolato con aceto per concentrare le proteine mentre cuoce. Filtrato e pressato si ottiene il tofu.
I condimenti che usiamo per questa ricetta insieme alla curcuma, dalle note proprietà antiossidanti, conferiscono al tofu l’aspetto e il colore delle uova strapazzate e un gusto molto simile. Il vantaggio è l’eliminazione del colesterolo e inoltre il tofu aiuta a ridurre il colesterolo nell’organismo. Il tofu è anche fonte di calcio e vitamina E e contiene molte proteine. 100 grammi di tofu contengono 17,19 gr di proteine. Consumato regolarmente, il tofu riduce notevolmente il colesterolo e i trigliceridi.
In cucina il tofu ha la particolarità di poter essere condito a piacere e avendo un gusto blando può quindi diventare ciò che desidera il cuoco. Quest’alimento versatile dalle benefiche proprietà va quindi considerato per molteplici usi in cucina. Lo presentiamo in versione “uova strapazzate”, fragrante e deliziosamente profumato.





AREPAS

INGREDIENTI (X14 pezzi):

  • 250 gr di farina di mais bianco ancestrale
  • 350 ml di acqua
  • 3 cucchiaini di olio EVO
  • 1 cucchiaio di curcuma
  • 150 gr di melanzana a cubetti piccolissimi
  • 100 gr di peperone tagliato a cubetti piccolissimi
  • 50 gr di cipolla tritata molto finemente
  • 50 gr di passata di pomodoro
  • Sale, peperoncino e origano q.b.

PREPARAZIONE

1. Nell’olio riscaldato aggiungere la cipolla e il peperone.
2. Mescolare.
3. Cuocere coperto a fuoco basso per 5/7 minuti.
4. Aggiungere la melanzana e la passata di pomodoro, sale, origano e peperoncino.
5. Incorporare.
6. Coprire e cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti.
7. In ciotola aggiungere alla farina di mais la curcuma e il sale.
8. Incorporare.
9. Aggiungere l’acqua e olio di oliva.
10. Impastare per circa 10 minuti.
11. Stendere su carta forno una sfoglia di circa 5 millimetri.
12. Ritagliare dei tondi di 7,5 cm dalla sfoglia (28 pezzi).
13. Guarnire la metà dei tondi con il ripieno, porre sopra le altre metà. Premere i bordi per sigillare.
14. In padella antiaderente cuocere a fuoco lento per 15 minuti, rigirare e cuocere per altri 10 minuti.







 

INFORMAZIONI
Per questa ricetta ci siamo ispirati al Sud America e alla farina di mais ancestrale bianco per il suo indice glicemico basso e i suoi nutrienti.
Questa farina è ricca di ferro, zinco e di vitamina B1 (tiamina).
L’impasto è semplice e per ammorbidirlo abbiamo usato poco olio di oliva mentre è usato in Sud America formaggio o panna. Abbiamo optato per un’alternativa più mediterranea così da rimanere con un gusto più Italiano per le nostre arepas.
Il ripieno è molto semplice e con pochissimi grassi. Verdure classiche tra cui cipolla, peperone, melanzana e pomodoro condito con sale e poco peperoncino.
La cottura delle arepas ripiene avviene in padella antiaderente senza aggiunta di grassi, l’olio di oliva nell’impasto ed il fatto che la cottura avvenga a fuoco basso ne permettono l’aggiunta di grassi. Inoltre rende le arepas più croccanti.
Le arepas sono facili da preparare e non necessitano nessuno tipo di abilità particolare in cucina. Sono ottime come merende. Per gli sportivi sono uno snack ottimo considerando l’indice glicemico basso della farina di mais ancestrale.
Per i bambini sono anche snack molto salutari e volendo si può anche variare il ripieno.
Le arepas sono anche adatte a vegetariani.
Per chi soffre di diabete sono un’opzione ai prodotti con farina. Scegliete la farina con cura chiedendo conferma che si tratti di farina di mais ancestrale (indiano).
Le arepas si mangiano tiepide o a temperatura ambiente.





ARISTA DI MAIALE ALLA MOLISANA

INGREDIENTI (X2 persone):

  • 240 gr di arista di maiale (fettine)
  • 15 gr olio EVO
  • 10 gr Aglio tritato
  • Peperoncino fresco tritato q.b.
  • Aceto bianco q.b
  • Sale q.b

PREPARAZIONE

1. Preparare il trito con olio, aglio, peperoncino e sale.
2. Mischiare.
3. Bagnare le fettine nel trito su ogni lato e porre in pirofila.
4. Cuocere a forno già caldo per 10/12 minuti a 180°C.
5. Impiattare bagnare con aceto bianco.

 

INFORMAZIONI
L’arista di maiale è classificata come carne bianca con un alto contenuto di proteine. E’ quindi perfetta per gli sportivi o per chi segue una dieta dimagrante in quanto fornisce al corpo calorie derivanti da proteine.
La ricetta dell’arista di maiale alla Molisana di Strabuon è stata corretta dei livelli eccessivi di olio di oliva usando una quantità di circa un cucchiaino di olio a porzione. Si deve considerare che gran parte dell’olio durante la cottura scivola sulla carne mentre si riscalda e finisce in fondo alla pirofila. Di conseguenza le quantità di olio effettive sulla carne sono minori di quelle indicate in ricetta.
L’arista di maiale è un’ottima alternativa alla solita carne di pollo e il condimento classico di aglio e peperoncino è delizioso su questa carne dal gusto delicato.
La preparazione di questa ricetta è molto veloce e molto semplice. Servono pochi ingredienti facilmente reperibili e con 10 a 12 minuti di cottura. L’arista di maiale alla Molisana di Strabuon è adatta a chi ha poco tempo da passare in cucina ma cerca un risultato è gustosissimo e delizioso.
Le quantità di condimento di aglio e peperoncino possono essere modulate secondo gusto senza impatto rivelante sul conto delle calorie.
L’arista di maiale alla Molisana è ottima calda ma si può gustare anche fredda. Considerando che si tratta di carne vi è colesterolo e quindi si consiglia di tener conto di questo valore per gli altri alementi del pasto per non eccedere. Il colesterolo non è a se una fonte di grasso cattiva, è il suo livello complessivo che può creare problemi. Il nostro corpo crea da solo circa 80% del colesterolo presente nel corpo, il resto è derivato dal cibo.
Il colesterolo è essenziale alla produzione di ormoni tra cui in particolare il testosterone. Quindi per chi pratica sport o vuole mettere su massa l’arista di maiale è ottima perchè molto proteica e con poco colesterolo.
Molte persone ed in particolare gli sportivi che frequentano palestre consumano livelli eccessivi di proteine. Le proteine sono necessarie ma il loro consumo eccessivo non “crea massa” in modo lineare come tanti credono. E’ quindi essenziale tenere in mente che la proteina anche se necessaria non serve in quantità eccessive.
L’arista di maiale ha anche buone quantità di vitamine B1 e B6. Le vitamine del gruppo B sono essenziali al buon funzionamento del sistema nervoso e del fegato e sono soprattutto importanti nella trasformazione dei carboidrati in glucosio e nel processo metabolico di proteine e grassi.





BASTONCINI DI POLLO AL CURRY

INGREDIENTI (X1 persona):

  • 200 gr di petto di pollo
  • ½ cucchiaio di olio EVO
  • Sale q.b.
  • Curry di Madras (piccante) q.b.

PREPARAZIONE

1. Tagliare il petto di pollo a bastoncini.
2. Posizionarlo in pirofila su carta forno.
3. Versare l’olio e spolverare il sale.
4. Aggiungere il Curry di Madras.
5. Informare per 15/20 minuti a 200°C.

 

INFORMAZIONI
Bastoncini di pollo al curry, ricetta velocissima da preparare, si cuoce in forno. Perfetta per chi fa sport e vuole mettere su massa. Tutti gli ingredienti sono di facilissima reperibilità. Possono essere gustati caldi o freddi. Il pollo come tutti sappiamo è una carne bianca poco grassa e dal costo contenuto. Una porzione di questa ricetta conta circa 46 gr di proteine e soli 9 grammi di grassi principalmente derivati dall’olio extravergine di oliva.

POLLO

La carne è uno degli alimenti più importanti in assoluto per la completezza dell’alimentazione umana.
La carne di pollo è ricca di proteine di alto valore biologico, cioè tali da contenere in buone quantità e in proporzioni bilanciate tutti gli aminoacidi essenziali. Contiene buone quantità di vitamine del gruppo B: in particolare B1, B2, niacina, piridossina, acido pantotenico e B12 (quest’ultima è presente solo in alimenti di origine animale). Sono presenti minerali quali ferro e lo zinco, ed ancora il potassio, il selenio e il rame.

CURRY

Il curry è una miscela di spezie estremamente saporita costituita principalmente da curcuma, zenzero, pepe, cumino, peperoncino e cardamomo. Il suo nome è dovuto agli inglesi che durante l’epoca coloniale le attribuirono il nome, in India, viene invece chiamata semplicemente “masala”, ovvero miscela.
Il curry si rivela utile per il miglioramento della fase digestiva e nella regolazione del metabolismo. È anche utile in patologie neurali.





POLLO ALLA BASCA

INGREDIENTI (X4 persone):

  • 600 gr di sovra cosce di pollo senza pelle (4 pezzi)
  • 400 gr di pomodori pelati con sugo
  • 1 peperone giallo a listarelle
  • 20 gr di scalogno tritato
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • 2 cucchiai di farina bianca
  • 100 ml di vino bianco
  • Prezzemolo tritato q.b.
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alla farina in ciotola il sale e il pepe e mischiare.
2. Impanare le sovra cosce di pollo.
3. Riscaldare l’olio nella pentola a pressione e cuocere il pollo per 4/5 minuti sul primo lato.
4. Rigirare il pollo e cuocere per altri 4/5 minuti.
5. Rigirare.
6. Aggiungere lo scalogno e il peperone.
7. Mischiare e cuocere per 1 minuto.
8. Aggiungere il vino, i pomodori con sugo e mischiare.
9. Salare e pepare.
10. Chiudere la pentola a pressione e cuocere a fuoco basso per 12 minuti dal fischio.
11. Spolverare con prezzemolo.









 

INFORMAZIONI
Il pollo alla Basca è un piatto semplice da preparare e ne abbiamo fatto una versione alleggerita senza rinunciare al gusto dell’originale. Il pollo è una carne bianca proteica e per la ricetta del nostro pollo alla Basca usiamo la sovra coscia del pollo, senza ne pelle ne grasso. Inoltre la quantità di olio extravergine di oliva è stata ridotta al minimo considerando che la cottura di questo piatto inizia in modo classico e prosegue in pentola a pressione. I vantaggi di questo metodo di cottura sono molteplici ed hanno il vantaggio principale del tempo ridotto di cottura.
Come suggerisce il nome, il pollo alla Basca è originario del paese basco. La carne viene cotta insieme a verdure mediterranee tra cui il peperone e i pomodori ed insaporito dallo scalogno, meno aggressivo al livello di gusto della classica cipolla.
La parte grassa del pollo viene rimossa in quanto la ricetta del pollo alla Basca che vi proponiamo ha come obiettivo di trarre il meglio delle qualità della carne bianca la quale è proteica e facilmente digeribile. Il grasso animale è fonte di colesterolo e proviamo sempre a mantenere questa sostanza a livelli minimi nelle nostre preparazioni.
Gli aromi del pollo alla Basca sono tipicamente mediterranei e derivano da ortaggi vitaminici tra cui il peperone giallo, ricco di vitamina C e A e quindi molto utile per rafforzare il sistema immunitario e fortificare il corpo, il pomodoro ricco di licopene, sostanza efficace nel contrastare le forme tumorali e il vino bianco ricco di potassio (K). Durante la cottura l’alcol contenuto nel vino viene rimosso quasi tutto.
Il pollo alla basca in versione leggera è quindi ottimo per gli sportivi in alternativa al solito pollo alla piastra e per chi segue un regime alimentare ipocalorico per perdere peso.
Un secondo di carne bianca delizioso e profumato, facile e veloce da preparare che sarà apprezzato da grandi e piccoli.





LENTICCHIE SPEZIATE

INGREDIENTI (X4 persone):

  • 225 gr di lenticchie piccole
  • 120 gr di cipolla sminuzzata
  • 700 ml di brodo vegetale
  • 80 gr di sedano tagliato a pezzetti
  • ½ cucchiaino di zenzero in polvere
  • ½ cucchiaino di curcuma
  • 1 foglia di alloro
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Versare nel tegame le lenticchi, il sedano, la cipolla, le spezie sale e pepe.
2. Aggiungere il brodo vegetale e la foglia di alloro.
3. Cuocere per 40 minuti girando di tanto in tanto.
4. Rimuovere l’alloro e servire.

 

INFORMAZIONI
Le lenticchie speziate che vi proponiamo sono deliziose ed un piatto ad alto valore nutritivo.
Coltivate dall’uomo da 7.000 B.C. le lenticchie sono un legume che accompagna la civiltà umana da sempre per le sue proprietà gustative e proteiche. Con 25% di proteine per 100 gr di prodotto (secco) le lenticchie sono state considerate la “carne del povero” per secoli. Sono facilmente reperibili e molto economiche e danno all’organismo oltre a grandi quantità di proteine altri benefici derivati dalla loro ricchezza in fosforo, ferro e vitamine del gruppo B.
Le lenticchie sono anche sazianti grazie ad un indice glicemico molto basso (IG 25 per le lenticchie verdi). I carboidrati contenuti nelle lenticchie sono assimilati lentamente dall’organismo grazie anche all’alto contenuto di fibre che contengono. Sono un’alimento eccezionale per dimagrire e ritrovare la forma.
Questo piccolo magico legume contiene anche buone quantità di soflavoni, sostanze antiossidanti che letteralmente purificano il corpo.
Le lenticchie speziate che vi proponiamo sono cotte senza nessuna aggiunta di grassi per un risultato ottimo e leggero.
Le spezie che abbiamo scelto sono lo zenzero e la curcuma per le loro note proprietà benefiche.
Lo zenzero è un antiossidante con un potere termogenico che gli permette di aumentare il consumo delle calorie e quindi perfetto nell’ambito di una dieta dimagrante. Oltre a questa proprietà e al suo aroma, lo zenzero favorisce la digestione di proteine e carboidrati, è stimolante, elimina i gas intestinali, migliora la circolazione sanguigna e la sua azione tonica è consigliata in periodi di affaticamento.
La curcuma è un potente antiossidanti e recenti studi si sono interessati alle sue proprietà anti tumori. L’India, patria di questa spezia e dove è consumata in grande quantità riporta, in effetti, una casistica eccellente per quanto riguarda l’incidenza di tumori. La curcuma trasforma i radicali liberi in sostanze inoffensive per l’organismo. Inoltre la curcuma contiene oli in grado di stimolare l’appetito e principi amari in grado di stimolare la formazione di enzimi digestivi.
Abbiamo racchiuso in questa ricetta i benefici della lenticchia e di queste due spezie, zenzero e curcuma. Il risultato è un piatto facile da preparare, economico e deliziosamente profumato.





BURGER VEGETARIANO (di azuki e avena)

INGREDIENTI (X6 burger):

  • 200 gr di soia rossa (azuki) cotta
  • 50 gr di avena in poltiglia
  • 1 uovo
  • 50 gr di olive denocciolate e sminuzzate
  • 50 gr di formaggio grattugiato
  • Cipolla disidratata q.b.
  • Aglio in polvere q.b.
  • Salsa Worcester, secondo gusto
  • 10 foglie di basilico fresco a striscioline
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alla soia l’avena, le olive, il basilico, il parmigiano, l’uovo, cipolla, aglio e la salsa Worcester.
2. Incorporare.
3. Formare i burger con la formina su carta forno.
4. Cuocere in padella antiaderente per 2/3 minuti per lato.
5. Servire.









 

INFORMAZIONI
Una ricetta veloce e gustosa, semplice da preparare. Questi burger vegetariani sono davvero ottimi, pieni di proteine. Li abbiamo creati per essere bilanciati al livello di grassi e carboidrati per un regime alimentare perfetto. Tra gli ingredienti oltre ai fagioli azuki (soia rossa) abbiamo usato olive, formaggio, uovo, basilico fresco e spezie varie. Per il suo sapore inconfondibile e un tocco “internazionale” la salsa Worcester.

FAGIOLI DI SOIA ROSSA (AZUKI)

Di origine asiatica, questo legume veniva coltivato a scopo alimentare già oltre 5000 anni fa. Le sue proprietà erano già note ai Cinesi, tanto da finire nel primo libro medico di cui si abbia conoscenza: il Pen Tsao Gong Mo.
La soia rossa viene utilizzata soprattutto per combattere i problemi renali. Questo legume è quasi completamente privo di carboidrati mentre è ricco di minerali come il calcio, il fosforo, il potassio, il magnesio e il ferro. Contiene vitamine A, B1, B2, B3, B5, B6 e vitamina C.
La soia è utile per abbassare il colesterolo e favorisce la mineralizzazione delle ossa prevenendo l’osteoporosi, è un buon antitumorale (in particolare contro tumore al colon, fegato, seno e prostata) ed infine, è un buon rimedio contro i disturbi della menopausa grazie agli isoflavoni.

OLIVE

Alimento a basso indice glicemico, lo stesso di broccoli, cipolle, funghi ecc..





INSALATA GRECA IN STILE SYMI

INGREDIENTI (X3 persone):

  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 1 cucchiaio di aceto di vino bianco
  • 2 spicchi d’aglio, sminuzzati finemente
  • 4 pomodori freschi, a spicchi
  • 1 cetriolo affettato
  • 1 cipolla affettata finemente
  • 15 olive nere
  • 3 cucchiai di prezzemolo sminuzzato
  • 2 cucchiai di origano
  • 30 gr di capperi
  • 150 gr di feta
  • 2 sardine grandi filettate crude
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. In una ciotola piatta porre i filetti di sardine e coprirli con aceto di vino bianco. Lasciar marinare per 20 mn.
2. Mischiare l’olio, l’aceto e l’aglio per fare una salsa. Riservare.
3. Mischiare tutti gli ingredienti eccetto il pesce. Versare sopra la salsa.
4. Disporre i filetti di sardine marinati sull’insalata.
5. Servire fresco.









 

INFORMAZIONI
L’insalata greca in stile “symi” è considerata ricetta di lunga vita per i suoi ingredienti bilanciati e nutritivi.
Troppo spesso il concetto di insalata greca si riduce alla presenza di olive nere e di feta in mezzo a insalata e pomodori.
Per preparare l’insalata greca in stile “symi” siamo andati a vedere i benefici dei suoi ingredienti per capire le virtù salutari di questa deliziosa preparazione. Inutile dire che la scelta di ingredienti di ottima qualità gioverà alla realizzazione di un piatto saporito e davvero unico.

POMODORO
Ogni frutto va raccolto maturo e lasciato maturare al sole per liberare le sue proprietà nutritive al massimo. Troppo spesso viviamo di pomodori raccolti acerbi e arrossati con gas dal sapore indefinito e dalle scarse qualità nutritive. Approfittiamo quindi dell’estate per lasciare maturare i pomodori al sole o per trovare pomodori davvero maturi dal gusto inconfondibile.





BURGER VEGETARIANI “VALSOIA”

INGREDIENTI (X8 burger):

  • 100 gr di granulare di soia
  • 70 gr di farina di glutine
  • 30 gr di lievito alimentare
  • 30 gr di farina di piselli
  • 5 gr di farina di semi di guar
  • 20 gr di amido di patate
  • 60 gr di albume
  • 1 cucchiaio di senape
  • 180 ml di brodo vegetale
  • 100 gr di cipolla
  • 30 ml di olio EVO
  • 200 gr funghi tritati
  • Aromi per arrosto q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere all’olio in padella la cipolla tritata e i fughi.
2. Mescolare.
3. Versare il brodo.
4. Aggiungere la proteina di soia ed incorporare.
5. Spegnere e lasciar riposare 10 minuti.
6. In ciotola aggiungere alla farina di glutine quella di piselli, l’amido di patate e il lievito alimentare, le spezie e la farina di guar.
7. Mischiare.
8. Aggiungere la proteina, la senape e l’uovo.
9. Incorporare.
10. Coprire con pellicola e far riposare 30 minuti in frigo.
11. Forare i burger nelle formine.
12. Cuocere in padella antiaderente calda per 5 minuti per lato.
13. Servire.











 

INFORMAZIONI
Strabuon ti presenta i suoi burger ispirati a quelli Valsoia!
I nostri burger contano 17 grammi di proteine a pezzo ed hanno una consistenza molto simile alla carne.

Come fonte di proteina per questi burger proteici usiamo la farina di glutine o seitan, farina di piselli, lievito alimentare e come addensante naturale la farina di semi di guar.
Per l’aroma abbiamo aggiunto un pò di senape e come spezie quelle per gli arrosti.

Questi burger sono facilissimi da preparare e sono molto meno “cipollosi” di quelli della Valsoia.

Consistenza perfetta per una cottura in padella o sul grill per un effetto burger americano.





PANINO PERFETTO “BEACH PERFECT”

INGREDIENTI (X1 persona):

  • 1 Panino a basso IG da 80 gr FIBERPASTA tagliato in due
  • 100 gr di macinato di pollo
  • 30 gr Emmental a fette
  • 200 gr di pomodoro a fette
  • 50 gr di insalata Iceberg
  • 4 gr di semi di zucca

PREPARAZIONE

1. Porre su metà del panino una foglia di insalata.
2. Semi di zucca.
3. La metà delle fette di pomodoro.
4. Una fetta di Emmental.
5. Un burger di pollo cotto in padella (50 gr).
6. L’altra fetta di Emmental.
7. Un altro burger (50 gr).
8. Il resto del pomodoro.
9. Un’altra foglia di insalata e la seconda metà del panino.







 

INFORMAZIONI
Questo panino è perfetto per la spiaggia o comunque per l’estate, stagione nella quale cuciniamo di meno e spesso, per comodità, ricorriamo a panini.

Per sviluppare questa ricetta abbiamo voluto creare un panino gustoso ma che rispetti una ponderazione specifica in termini di macronutrienti ovvero :

– 30% di proteine
– 40% di carboidrati (a lento rilascio – basso IG)
– 30% di grassi.

Oltre alla grammatura di ogni macronutriente precisiamo che in termini di nutrizione 1 grammo di ogni nutriente sviluppa un’energia (calorie) diversa. Quindi significa che quando indichiamo 30% di proteine, vuol dire che il 30% delle calorie totali di questo panino (495 cal) derivano da proteine, ecc.

L’unico pane idoneo per questo panino è quello della Fiberpasta, prodotto eccellente a basso indice glicemico e più proteico del pane classico.

Si riscalda per 8 minuti al forno (200°) e lo si consuma.

Gli ingredienti sono classici, niente di magico, solo una grammatura specifica per ogni ingrediente et voilà!

Consigliamo di preparare questo panino direttamente su carta forno così da poter incartarlo prima di portarlo via.

Pensiamoci per l’estate a mangiare bene, evitando di assumere troppi carboidrati e troppe poche proteine.

I grassi sono importanti per la salute e in questa ricetta una parte di essi provengono da semi di zucca e danno al panino un apporto di magnesio, ferro, zinco e preziosi omega 3.





SEITAN FATTO IN CASA, COME FARE

INGREDIENTI:

  • 1 kg di farina
  • 600 ml di acqua

PREPARAZIONE

1. Versare parte dell’acqua nella farina e impastare.
2. Aggiungere acqua un po’ alla volta.
3. Impastare.
4. Formare una palla e coprire totalmente con acqua fredda e lasciar riposare almeno 1 ora.
5. Sciacquare l’impasto sotto acqua corrente alternando la fredda con la calda. Continuare finché l’acqua non sarà pulita.
6. Preparare un brodo vegetale.
7. Arrotolare stretto il seitan in garza e legare i bordi.
8. Cuocere a fuoco basso per circa 1 ora.
9. Lasciarlo raffreddare e rimuovere la garza.
10. Tagliare a fette.









 

INFORMAZIONI
Il seitan, un’ottima alternativa alla carne, alimento molto importante nell’alimentazione vegana e vegetariana. Ormai facilmente reperibile nei supermercati, risulta avere molto spesso un costo elevato per quantità ridotte. Abbiamo così pensato di farvi cosa gradita nel creare un video che spiega come farlo in casa con semplice farina bianca 00.

Il procedimento consiste nel separare gli amidi e di lasciare quello che viene chiamato il muscolo del grano. Il seitan. Estremamente proteico, conta circa 25 gr di proteine per 100 grammi di seitan.

Quest’alimento ci arriva sia dalle popolazioni asiatiche sia da quelle del sud America.

Come tutti gli alimenti di origine vegetale non contiene colesterolo. È molto versatile e può essere usato per ottenere arrosti, sughi, fettine, polpette. Insomma quello che volete.

In commercio è possibile anche trovare farine secche con già rimosso l’amido ed abbreviare così il tempo di preparazione, ovviamente il costo sale.

Per realizzare questa ricetta c’è quindi bisogno solamente di farina, acqua ed un pochina di pazienza .

Una volta pronto va conservato in frigorifero nel brodo di cottura. Abbiamo anche provato a congelarlo ottenendo un ottimo risultato. Potete quindi preparane quantità importanti e conservarlo tranquillamente.





PETTO DI POLLO CANNELLA E PEPERONCINO

INGREDIENTI (X6 persone):

  • 800 gr di petto di pollo disossato
  • 50 ml di olio
  • 1 cipolla grande
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 125 ml di succo di limone
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 peperoncino fresco tritato
  • 4 cucchiai di prezzemolo

PREPARAZIONE

1. Far riscaldare l’olio in una pentola a fuoco medio basso.
2. Far rosolare la cipolla con la cannella per circa 5/7 minuti girando di tanto in tanto.
3. Aggiungere il petto di pollo in sei porzioni uguali, il succo di limone, il sale e cuocere per altri 8 minuti girando di tanto in tanto.
4. Aggiungere il peperoncino fresco tritato ed il prezzemolo, abbassare la fiamma e cuocere per altri 8/10 minuti finché la carne non sarà cotta.
5. Servire.





 

INFORMAZIONI
La cottura del pollo avviene su un letto di cipolle tritate insieme a cannella in polvere e peperoncino a fuoco medio basso per mantenere una carne morbida e sugosa. A fine cottura il sughetto ridotto di cipolle e spezie è semplicemente irresistibile.
Il succo di limone dona quel gusto acre che si sposa alla perfezione l’aroma di cannella e cipolla.
Un piatto semplice e veloce che vi stupirà.





CAKE DI VERDURE E COUSCOUS

INGREDIENTI (X8 persone):

  • 650 grammi di zucchine pelate
  • 350 grammi di carote pelate
  • 300 grammi di peperone rosso (1 peperone)
  • 1 cipolla sminuzzata
  • 6 albumi d’uovo (240 gr)
  • 20 cl di panna di soia
  • 3 cucchiai di couscous
  • 65 grammi di grana grattugiato
  • 3 cucchiai di prezzemolo sminuzzato
  • 1 cucchiaino di olio extra vergine di oliva
  • Noce moscata
  • Sale e pepe

PREPARAZIONE

1. Sminuzzare la cipolla, tagliare il peperone a dadini piccoli e farli rosolare per 5 minuti in padella con un cucchiaino di olio.
2. Grattugiare le zucchine e le carote ed aggiungerle al composto e far cuocere a fuoco lento e coperto per 15 minuti. Far evaporare l’acqua di cottura per qualche minuto.
3. Riscaldare il forno a 200 gradi.
4. In ciotola versare gli albumi, la panna di soia, sale pepe e noce moscata. Mischiare.
5. Correggere le verdure con sale e pepe. Aggiungere la semola di couscous, il prezzemolo, il formaggio ed il composto albume-panna di soia. Incorporare bene.
6. Versare il composto ottenuto in una forma in silicone e cuocere in forno a 200° per 40 minuti.





 

INFORMAZIONI
Alcuni piatti sono particolarmente delicati e deliziosi nella loro semplicità. Racchiudono sapori e aromi, sono leggeri compagni di pesce al vapore o carne alla griglia.
Il nostro cake di verdure e couscous è la sorpresa che saprà cambiare la tavola con un’alternativa alle solite verdure al vapore o grigliate. È un piatto vegetariano senza colesterolo e senza latticini.
Con un volume basso di calorie a porzione, questo contorno si può integrare a una dieta dimagrante. Questa ricetta ci è sembrata particolarmente indicata per chi vuole mangiare pulito senza rinunciare alla golosità.
Le intolleranze alimentari ed in particolare ai latticini ci hanno spinto ad sostituire la panna vaccina con la panna di soia. Il nostro cake di verdure e couscous ha pochissimo colesterolo perché abbiamo tolto il tuorlo dall’uovo, che possiamo tranquillamente eliminare in quanto è l’albume che permette di legare gli ingredienti.
Per il sapore, il gusto autentico di carota, peperone e zucchine viene esaltato dall’aroma inconfondibile della noce moscata.
Il risultato è un piatto delizioso, cremoso e gustosissimo. E con 130 calorie a porzione questa ricetta accompagnerà a meraviglia un pesce lesso, alla griglia o al forno.





CHILI DI POLLO E CANNELLINI

INGREDIENTI (X4 persone):

  • 600 gr petto di pollo macinato
  • 1 cucchiaio di olio EVO + ½ cucchiaino di olio EVO
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 spicchio d’aglio, schiacciato
  • 120 gr cipolla tritata
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • 1/2 cucchiaino di origano secco
  • 1/4 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/4 cucchiaino di peperoncino in polvere
  • 500 gr di cannellini sciacquati e scolati
  • 500 ml di brodo di pollo
  • 2 cucchiai di prezzemolo o di coriandolo fresco per guarnizione

PREPARAZIONE

1. Cuocere il pollo nell’olio caldo e riservare.
2. Cuocere la cipolla in padella con l’olio e aggiungere le spezie, aggiungere anche l‘aglio e mischiare.
3. Aggiungere il pollo e i fagioli cannellini e il brodo.
4. Mischiare.
5. Far cuocere coperto a fuoco medio per circa 5 minuti.
6. A fine cottura aggiustare di sale e mischiare.
7. Spolverare con prezzemolo e servire.









 

INFORMAZIONI
Ispirato ad un grande classico della cucina messicana, piccante e cremoso, la nostra versione del chili con carne di pollo è molto veloce da preparare.
La ricetta originale del chili con carne presuppone tempi di cottura lunghi ed un numero molto ampio di ingredienti. Mentre prepariamo un video sulla ricetta originale, abbiamo pensato ad una variante con solo pollo, fagioli cannellini e qualche spezia tra cui cannella e cumino.
E’ un piatto completo e può essere consumato insieme a verdure o un pò di riso integrale. In effetti con 295 calorie a porzione, il chili di pollo è molto nutriente anche grazie all’utilizzo dei fagioli.
Quando viene voglia di qualcosa di piccante, quando serve un’alternativa al pollo alla piastra, provate questo chili di pollo.





LIMONI RIPIENI DI TONNO E RICOTTA

INGREDIENTI (X2 limoni):

  • 2 limoni
  • 90 gr di tonno al naturale
  • 50 gr di ricotta di capra
  • 1 cucchiaino di olio evo
  • 1 cucchiaio di capperi sottaceto
  • 2 cucchiai di succo e polpa di limone
  • Prezzemolo q.b.
  • Sale q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiunge al tonno la ricotta, il prezzemolo, capperi, succo e polpa di limone.
2. Frullare.
3. Aggiungere l’olio e sale.
4. Amalgamare.
5. Riempire il limone.
6. Coprire con la calotta.
7. Farli raffreddare 1 ora in frigo e servire.





 

INFORMAZIONI
I limoni ripieni tonno e ricotta non solo sono molto d’effetto ma terribilmente buoni, adatti sia come antipasto che come fresco secondo.
Rapidissimi da preparare e non necessitano di cottura. Sono ideali per chi fa sport per i loro apporto di proteine grazie al tonno e alla ricotta. Il loro sapore viene poi esaltato dai capperi.
Si consiglia sempre l’utilizzo di limoni biologici.

LIMONE

Agrume molto utilizzato in cucina spesso come sostituto dell’aceto o bevande dissetanti. Di scarso apporto calorico, viene considerato il frutto meno calorico. Ricco di vitamina C contiene inoltre un’alta presenza di acqua e acido citrico.

TONNO

Molto ricco di proteine e con una quantità di grassi moderata, almeno nella versione al naturale, senza l’aggiunta di olio per la conservazione. I suoi grassi sono acidi grassi essenziali.
È preferibile il tonno cotto al vapore perché preserva meglio il contenuto proteico
Non contiene carboidrati.

RICOTTA DI CAPRA

Ricavata dal latte ha un ottimo contenuto di proteine e vitamine come la vitamina B12, che è presente solo in alimenti di origine animale. È molto digeribile e ha un quantitativo di calorie medio, circa 76 kcal per circa 100 ml.
La ricotta di capra ha basso contenuto di colesterolo e un elevato contenuto di calcio.

CAPPERO

È un piccolo frutto molto ricco di aromi. Normalmente viene conservato sotto sale o aceto.
Contiene: sodio in grande quantità, calcio, potassio, ferro, fosforo, selenio, magnesio, zinco, rame e manganese.
Tra le vitamine sono presenti: la A, le vitamine B1, B2, B3, B5, B6, la vitamina C, la vitamina E, la K e la vitamina J. Contiene anche beta-carotene.





SPINACINE FATTE IN CASA

INGREDIENTI (X4 pezzi):

  • 40 gr farina Fiberpasta
  • 40 gr farina di glutine
  • 20 gr parigiano grattugiato
  • 4 gr lievito
  • 4 gr farina di semi di guar
  • Noce moscata q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • 240 gr di macinato di tacchino
  • 40 gr di spinaci
  • 6 ml di vino bianco

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alla farina a basso IG quella di glutine, il parmigiano, il lievito e la farina di guar, la noce moscata, sale e pepe.
2. Mischiare.
3. Aggiungere il tacchino, gli spinaci sminuzzati e il vino bianco.
4. Incorporare.
5. Formare i burger.
6. Cuocere a fuoco medio 5 minuti su primo lato e 3 minuti sul secondo.
7. Servire.





 

INFORMAZIONI
Invece di comprare spinacine già fatte e piene di conservanti, perché non farsele in casa? Pochi ingredienti per questa ricetta molto facile e veloce da preparare.

Le spinacine si congelano perfettamente e sono pronte all’uso quando volete.

Sottolineiamo anche l’aspetto del costo. Preparare le proprie spinacine costa MOLTO MENO che comprarle già fatte.

Per questa ricetta abbiamo usato tacchino macinato perché magro e proteico, farina di glutine per extra proteine ed invece delle uova abbiamo preferito usare la farina di semi di guar, reperibile nei negozi bio o online.

Provatele!





SALMONE IN CREMA DI BASILICO

INGREDIENTI (X4 persone):

  • 500 gr di salmone
  • 150 gr di yogurt greco
  • 1 cucchiaino di erba cipollina
  • 1 cucchiaino di olio Evo
  • Basilico fresco q.b.
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere allo yogurt il basilico, l’erba cipollina, sale e pepe e olio.
2. Frullare.
3. Cuocere il salmone per 4 minuti sul primo lato e 2 sul secondo.
4. Porre il salmone sul piatto e versare sopra la crema.
5. Servire.

 

INFORMAZIONI
Una ricetta di pesce veloce, semplice, come sempre proteica e davvero golosa. Gli ingredienti sono semplici: il filetto di salmone, yogurt greco, basilico, sale e pepe, erba cipollina e olio extravergine di oliva.
Questo pesce si cuoce in padella in pochi minuti e la salsa va semplicemente frullata. Velocissimo. Molto proteico e ricco di omega 3 grazie al salmone.

SALMONE

Alimento dalle proprietà benefiche, il salmone è ricco di omega 3 e di grassi polinsaturi che svolgono funzioni molto importanti nel nostro organismo esercitando un’azione protettiva nei confronti di varie malattie.
È stato dimostrato che questi grassi possono perfino contribuire alla prevenzione dei tumori, grazie appunto agli omega 3 che contrastano i radicali liberi e rallentando l’invecchiamento cellulare.
I grassi polinsaturi del salmone permettono di ridurre il declino delle capacità mentali oltre ad avere un potenziale effetto antidepressivo. Gli acidi grassi permettono di abbassare il livello del colesterolo nella sua quantità complessiva e contemporaneamente riescono ad alzare il livello del colesterolo “buono”.

YOGURT GRECO

Lo yogurt greco è un ottimo alimento per la salute, contiene infatti meno siero, meno lattosio, meno sodio e meno zuccheri rispetto allo yogurt normale. Lo yogurt greco contiene anche la metà dei carboidrati, rispetto ad uno yogurt classico e grazie alla sua particolare lavorazione che necessita di più latte ha un apporto proteico maggiore.

BASILICO

Tra le più famose erbe aromatiche usate nella cucina italiana. Nella sua essenza sono presenti: pinene, cineolo, linololo tutte sostanze che stimolano moderatamente le secrezioni gastriche.
Curiosità: il basilico è un’ingrediente fondamentale del famoso “pesto” la famosa salsa ligure.





CREMA DI POLLO

INGREDIENTI (X6 persone):

  • 10 gr di burro
  • ½ cipolla tritata
  • 200 gr di petto di pollo a cubetti
  • 750 ml di brodo di pollo
  • 200 ml di panna di soia
  • 2 cucchiai di farina bianca
  • Sale, pepe, q.b.

PREPARAZIONE

1. Sciogliere il burro a fuoco medio e far imbiondire la cipolla.
2. Aggiungere i cubetti di pollo e far cuocere finché non saranno morbidi.
3. Versare il brodo nella pentola, correggere di sale e pepe e portare ad ebollizione. Cuocere per 15 min su fuoco medio.
4. Abbassare la fiamma ed incorporare la panna di soia.
5. Stemperare la farina con 2 cucchiai d’acqua e versare in pentola.
6. Cuocere per altri 15 min mescolando di tanto in tanto.
7. A cottura ultimata spolverare di pepe nero.

 

INFORMAZIONI
Per questo video ci siamo ispirati alla cucina libanese. Ricetta semplice e molto facile da realizzare. Questa crema è molto apprezzata dai bambini.
La crema di pollo è nutriente e proteica. Abbiamo ridotto il colesterolo nella ricetta sostituendo la panna classica con la panna di soia.
Questa crema è indicata per chi cerca ad assumere quantità maggiore di proteine. In forma liquida risulta molto più facile aumentare il consumo di proteine.
Con 135 calorie a porzione la crema di pollo è perfetta anche di sera contenendo soli 6,8 grammi di carboidrati per 10 grammi di proteine. L’unica spezia che abbiamo usato è il pepe nero.
L’autunno è alle porte, pensateci!





POLPETTE DI PESCE AL SUGO “sgombro”

INGREDIENTI (X25 polpette):

  • 300 gr di sgombro al naturale
  • 70 gr di farina di glutine
  • 30 gr di farina di piselli
  • 8 gr di farina di semi di guar
  • 30 gr di parmigiano
  • 60 gr di albume
  • 100 ml di brodo vegetale
  • Finocchio selvatico q.b

Per il sugo:

  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • 100 gr di cipolla
  • 700 gr di polpa di pomodoro
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alla farina di glutine quella di piselli, il parmigiano e la farina di semi di guar.
2. Mischiare.
3. Aggiungere lo sgombro frullato, albume, finocchio tritato e il brodo vegetale.
4. Mischiare.
5. Lasciar riposare coperto in frigo per una mezz’ora.
6. Nel mentre preparare il sugo aggiungendo all’olio la cipolla tritata, il pomodoro e sale con pepe.
7. Formare polpette da 25 grammi con le mani e disporle nel sugo.
8. Coprire e far cuoce a fuoco medio per 10 minuti, rigirare e cuocere per altri 10 minuti coperto.
9. Spolverare con finocchio e servire.









 

INFORMAZIONI
La ricetta è stata elaborata per avere un alto contenuto di proteine ed evitare di usare il pangrattato per legare il tutto. Abbiamo quindi optato per la farina di semi di guar in sostituzione.

La nostra ricetta delle polpette di pesce è facile da realizzare ed anche veloce. Abbiamo usato farina di glutine ed albume per aumentare l’apporto proteico delle polpette. Sono insaporite con finocchio selvatico ma si può ovviamente usare le spezie che uno preferisce per aromatizzarle.

Queste polpette di pesce sono ideali per gli sportivi con un contenuto a porzione (5 polpette da 25 grammi cad) di 35 grammi di proteine.

Altri ingredienti sono farina di piselli, brodo vegetale e un sugo di pomodoro semplice preparato con cipolla, sale e pepe.





CROSTATINE TONNO E RICOTTA “Strabuonette”

INGREDIENTI (X5 pezzi):

  • 80 gr di farina di ceci
  • 20 gr di farina integrale
  • 1/8 cucchiaino di gomma di xantano
  • 1 cucchiaino di olio EVO
  • 3 cucchiai di acqua
  • 1 pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 110 gr di tonno (2 scatole)
  • 1 uovo
  • 100 gr di ricotta
  • Erba cipollina q.b.
  • Sale q.b.
  • 1 pizzico di paprika (decorazione)

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alla farina di ceci quella integrale, il sale e la gomma.
2. Mischiare.
3. Versare al centro l’olio ed incorporare.
4. Versare al centro l’acqua.
5. Impastare.
6. Dividere l’impasto in 5 parti e premerlo su carta forno e coprire con un secondo foglio.
7. Stendere l’impasto della grandezza delle formine da forno.
8. Inserire la sfoglia nella formina e punzecchiare il fondo con forchetta.
9. Infornare a forno preriscaldato a 180°C per 5/6 minuti.
10. In ciotola aggiungere al tonno l’uovo, la ricotta, sale, e l’erba cipollina.
12. Incorporare.
13. Guarnire le tortine ormai cotte
14. Infornare di nuovo a 180° per 10/12 minuti.
15. Spolverare con paprika e servire.











 

INFORMAZIONI
Sono crostatine salate fatte in casa con ripieno di tonno, ricotta di bufala e erba cipollina. Deliziose e proteiche, facilissime da preparare e sono perfette come merenda di sportivi ma anche come secondo. Contano 150 calorie l’una per 12 gr di proteine ed un’indice glicemico medio grazie all’impasto preparato con la farina di ceci. Tra gli altri ingredienti ci sono l’uovo, l’acqua e varie spezie. Abbiamo spolverato le crostatine di paprika per il sapore e un tocco di piccante.

TONNO

Alimento molto ricco di proteine spesso utilizzato nelle diete nella sua versione al naturale (senza olio). La sua carne è semi grassa e di buona qualità perché costituita in gran parte da acidi grassi essenziali.
Il tonno cotto al vapore preserva meglio il contenuto proteico, non contiene carboidrati.

RICOTTA DI BUFALA

Ricca di proteine animali, contiene meno vitamine e calcio rispetto ad altri latticini. La ricotta non è un formaggio ma un latticino. Si ottiene dal siero del latte residuo della cagliata riscaldato a 70-80 gradi e inacidito, quindi ricotto. Da qui ricotta.





SALTIMBOCCA ALLA ROMANA

INGREDIENTI (X3 persone):

  • 6 fettine sottili di vitello (circa 40 gr l’una)
  • 6 fettine di prosciutto crudo semi-dolce (circa 10 gr l’una)
  • 6 foglie di salvia
  • 30 grammi di burroba ridotto contenuto di colesterolo
  • 80 ml di vino bianco
  • 6 stuzzicadenti

PREPARAZIONE

1. Adagiare una fettina di prosciutto su ogni fettina di carne, sopra una foglia di salvia e fermare il tutto con uno stuzzicadenti.
2. Sciogliere il burro, quando inizia a soffriggere adagiare i saltimbocca per farli rosolare un paio di minuti per lato.
3. Una volta rosolati sfumare con il vino bianco e lasciar cuocere un altro minuto.
4. Servire bagnandoli con il sugo di cottura.



 

INFORMAZIONI
I saltimbocca alla Romana sono un gran classico della cucina romana. Per proporvi questo piatto semplice, gustosissimo, facile e veloce da realizzare, abbiamo selezionato un burro a ridotto contenuto di colesterolo. In effetti, la carne di vitella e il prosciutto semi dolce contengono già colesterolo a sufficienza per non andare a caricare il piatto con burro. Tuttavia il burro essendo alla base del gusto inconfondibile del saltimbocca abbiamo optato per un burro alleggerito in colesterolo (85% in meno del burro normale).
La preparazione di Saltimbocca alla Romana perfetti parte dalla selezione degli ingredienti. La carne di vitella è delicata e piuttosto magra. Di conseguenza conviene scegliere un prosciutto crudo semi-dolce e senza troppo grasso attorno.
La foglia di salvia va lavata accuratamente e tenuta integra durante la fase di assemblaggio dei saltimbocca.
Il segreto per ottenere saltimbocca morbidi e gustosi è di lavorare su fuoco medio-basso in un tegame a fondo spesso. Il burro si deve sciogliere lentamente e lasciarlo arrivare al punto in cui frigge senza bruciare. Il burro brucia a una temperatura inferiore a quella dell’olio e quindi ci vuole cautela ed attenzione quando si usa. Il burro bruciato rovina gli aromi.
Appena il burro inizia a friggere consigliamo quindi di controllare la fiamma, e dal momento in cui vengo messi in padella i saltimbocca, di misurare il tempo di cottura esatto indicato in ricetta. Ricordiamo che i saltimbocca alla romana sono preparati con fettine sottili di vitella e cuociono molto velocemente.
La carne di vitella e la fettina di prosciutto rilasciano tanto gusto in pentola e di nuovo, il controllo della temperatura è essenziale per far si che non si brucino.
Questi elementi della carne saranno sciolti nel vino bianco appena versato nel fondo della padella. Questo “sughetto” non deve essere bruciato ma di un bel colore ambrato.
I saltimbocca alla romana sono da degustare subito, irrorati di sughetto. La ricetta prevede 2 – 3 saltimbocca a persona. Consigliamo di accompagnarli con una verdura semplice come sono consumati nella Città Eterna.





PEPERONI RIPIENI AL MARTINI BIANCO

INGREDIENTI (X2 persone):

  • 200 gr di peperone
  • 50 ml di brodo di carne
  • 5 gr di parmigiano reggiano grattugiato

Per il ripieno:

  • 50 gr di macinato di suino
  • 150 gr di macinato di vitella
  • 1 uovo
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaino di aglio in polvere
  • 60 gr di cipolla
  • 1 cucchiaio di Martini bianco
  • Prezzemolo, q.b.
  • Sale, pepe, q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere al vitello e suino lo scalogno sminuzzato molto finemente, la cipolla sminuzzata molto finemente, il prezzemolo sminuzzato, l’uovo sbattuto e il Martini bianco.
2. Amalgamare il tutto.
3. Guarnire ogni metà di peperone con il ripieno e spolverare col parmigiano.
4. Versare il brodo di carne in fondo alla pirofila.
5. Cuocere in forno a 200° per 30 minuti, finché non si formerà una crosticina.







 

INFORMAZIONI
Il peperone è un’ottima fonte di vitamina C, il basso contenuto calorico, paragonabile alla lattuga, lo inserisce nei menù di coloro che seguono una dieta dimagrante, naturalmente se gustato con pochi condimenti grassi.
La ricetta che oggi vi proponiamo è: Peperoni ripieni al Martini bianco, 280 calorie a porzione.
Il ripieno dei peperoni è composto da carne di suino e di vitella, amalgamato con vari aromi e profumato da un cucchiaio di Martini bianco.
Questo piatto contiene pochissimi carboidrati quindi adatto a chi ha problemi di diabete.
I peperoni ripieni al Martini bianco sono un secondo piatto semplice, genuino e piacevolmente profumato.





TORTA SALATA DI CASTAGNE, FORMAGGIO E INDIVIA

INGREDIENTI (X8 persone):

  • 1 pasta frolla (150 gr)
  • 1 kg di indivia
  • 250 gr di castagne cotte al naturale
  • 150 gr di formaggio caprino fresco
  • 40 gr di margarina
  • 1 cucchiaio di miele liquido (poco profumato)
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Tagliare l’indivia a metà nella lunghezza e togliere la base dura di ogni pezzo.
2. In una padella sciogliere la margarina con il miele. Aggiungere lo zucchero e l’indivia.
3. Cuocere a fuoco lento mescolando per circa 30 min.
4. Una volta cotte e l’eccesso d’acqua evaporato, disporre l’indivia sul fondo della padella e porre sopra le castagne tagliate a metà.
5. Sbriciolare il formaggio caprino sulle castagne e correggere di sale e pepe.
6. Coprire con la pasta frolla, assicurandovi di spingere i bordi verso l’interno della padella.
7. Infornare per 30 minuti a 180° finché la frolla non sarà cotta (circa 15 minuti).
8. Rigirare rapidamente la torta e servire subito.







 

INFORMAZIONI
La torta salata di indivia castagne e caprino è una versione salata della tradizionale Tarte Tatin di frutta, vanto della cucina francese.
Nella ricetta abbiamo utilizzato l’indivia belga il cui particolare aroma consente molte preparazioni gastronomiche sia cotte che crude. L’indivia contiene pochissime calorie quindi adatta per le diete dimagranti ed inoltre è particolarmente indicata nelle stitichezze ostinate.
Le castagne hanno l’immagine di un cibo “povero” conseguentemente tendono a scomparire dal menù autunnale: è un errore perché hanno un valore nutritivo da non trascurare e si prestano a molte soluzioni culinarie come dimostriamo in questa ricetta, inoltre contengono proteine vegetali, sali minerali e vitamine idrosolubili (B1 e B2).
Le castagne sono nutrienti e si trovano sotto forma fresca o secca. Quando si decide di consumare castagne dobbiamo far attenzione all’effetto dell’essiccazione sul valore calorico dei cibi.
La castagna fresca contiene acqua, elemento senza calorie. L’essiccazione toglie l’acqua e quindi il peso relativo di liquidi. Dopo l’essiccazione le calorie contenute nella castagna non cambiano, ma il peso scende. Così in 100 grammi di castagne secche ci sono molte più calorie che in 100 grammi di castagne fresche.
100 gr di castagne fresche = 207 calorie
100 gr di castagne secche = 369 calorie
Nella ricetta abbiamo utilizzato un po’ di zucchero e miele per addolcire il sapore amarognolo dell’indivia, ma come nostra consuetudine diamo molta importanza all’apporto calorico, difatti sono 270 calorie a porzione.
Per concludere, la torta salata di indivia castagne e caprino è una pietanza appetitosa da gustare sia come antipasto che come secondo.





FETTINE DI SEITAN MARINATE

INGREDIENTI (X4 porzioni):

  • 100 gr di farina di seitan
  • 180 ml di acqua
  • 15 ml di salsa di soia
  • 3 gr di lievito in polvere
  • Aglio in polvere q.b.
  • Sale q.b.
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • Noce moscata q.b

PREPARAZIONE

1. Aggiungere all’acqua la salsa di soia e il lievito, sale, noce moscata e aglio.
2. Mischiare.
3. Aggiungere la farina setacciata.
4. Mischiare velocemente.
5. Strizzare impasto e lavorare tra le mani.
6. Porre il seitan in un contenitore quadrato e lasciar riposare almeno 1 ora.
7. Tagliare il seitan in 2.
8. Cuocere in acqua salata per qualche minuto, non più di 5/6.
9. Lasciar marinare il seitan in un piatto con la salsa preparata per circa 1 ora.
10. Cuocere in padella calda fino a renderle dorate, aggiungere la marinatura un pò alla volta.
11. Rigirare spesso per insaporire.
12. Servire.











 

INFORMAZIONI
In questa ricetta prepariamo delle fettine di seitan con la marinatura creata noi (la ricetta è disponibile sul canale youtube).
Per preparare il seitan potete usare la ricetta che trovate sempre sul canale di Strabuon per preparare il seitan in casa o come abbiamo fatto noi qui, utilizzato la farina già lavorata a cui è stato tolto l’amido, abbreviando notevolmente i tempi di lavorazione.
Per ottenerlo con questa farina basta aggiungere acqua e qualche spezia.
Il procedimento è semplice, si versano in acqua le spezie, si da qualche giro di cucchiaio e solo alla fine la farina setacciata. A contatto con l’acqua la farina “prende” subito e se non sciogliamo prima le spezie sarai poi difficilissimo farlo.
Una volta pronto l’impasto lo si lascia riposare e poi lo si taglia a fettine e si cuoce in acqua per qualche minuto.
Rimane solo di marinare le fettine e poi cuocerle in padella.





CROCCHETTE DI PESCE AL DRAGONCELLO

INGREDIENTI (X5 persone):

  • 400 gr di polpa di merluzzo
  • 1 uovo
  • 80 ml di latte di soia
  • 40 gr di parmigiano reggiano grattugiato
  • 50 gr di pangrattato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaino di sale
  • Dragoncello, q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere al pesce ridotto in poltiglia il pangrattato, il latte, l’uovo, il parmigiano, il prezzemolo tritato, aglio, sale e pepe ed in fine il dragoncello.
2. Mischiare.
3. Formare polpette da 30 gr.
4. Disporre su carta alluminio leggermente oliata.
5. Cuocere a 200° per 10/12 minuti.
6. Servire.





 

INFORMAZIONI
Le polpette di pesce al dragoncello sono un secondo piatto gustoso ed originale. Questa ricetta vi consentirà di cucinare il merluzzo in modo sfizioso e alternativo.
Realizzate in dimensioni più piccole rispetto a questa ricetta, le polpette di pesce al dragoncello potrete servirle anche come antipasto o per un buffet.
Tra i vari ingredienti utilizzati troviamo il dragoncello, erba aromatica dalla fragranza molto intensa, simile all’anice, che si sposa magnificamente con il pesce.
Per aggiungere una nota sul dragoncello, è interessante sapere che ha proprietà depurative, digestive ed è un antisettico utile contro mal di denti e mal di gola.
Per concludere: “Polpette di pesce al dragoncello”, 88 calorie a pezzo, gustose, squisite, originali!





DEVILED EGGS uova ripiene

INGREDIENTI (X6 uova):

  • 6 uova (di cui 2 tuorli)
  • 112 gr di tonno al naturale
  • 180 gr di ricotta
  • Prezzemolo fresco tritato q.b.
  • ½ cucchiaino di dragoncello
  • ½ cucchiaino di peperoncino
  • ½ cucchiaino di curcuma
  • Paprika q.b.
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

1. Unire ai tuorli il tonno, ricotta, prezzemolo, peperoncino, dragoncello, sale pepe e curcuma.
2. Mischiare.
3. Riempire ogni uovo con il composto.
4. Spolverare di paprika.
5. Servire.





 

INFORMAZIONI
Le DEVILED EGGS sono un modo classico di gustarsi le uova negli USA. In estate è una ricetta perfetta perché fredda. Inoltre questa nostra versione è molto proteica perché abbiamo usato oltre all’uovo, tonno e ricotta.

Per l’aroma, dragoncello e prezzemolo fresco e per indiavolate il tutto un bel pò di peperoncino!

Noterete che per non caricare troppo la ricetta con colesterolo abbiamo usato solo 2 dei tuorli delle 6 uova preparate.







GRATIN DI MERLUZZO E PATATE DOLCI

INGREDIENTI (X6 persone):

  • 400 gr di merluzzo
  • 500 gr di polpa di pomodoro
  • 500 gr di patate dolci americane
  • 75 ml di latte di soia
  • 30 gr di parmigiano grattugiato
  • 10 gr di zenzero fresco
  • 30 gr di scalogno fresco
  • 2 spicchi d’aglio
  • Peperoncino in polvere q.b.
  • Noce moscata in polvere q.b.
  • Timo secco q.b.
  • Basilico secco q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe macinato q.b.
  • 1 foglia alloro

PREPARAZIONE

1. Aggiungere all’olio caldo l’aglio, lo scalogno, lo zenzero e il peperoncino. Mischiare
2. Aggiungere la polpa di pomodoro, il timo, il basilico e l’alloro. Mischiare
3. Coprire e far ridurre a fuoco basso.
4. Porre i filetti di merluzzo in padella, salare e pepare.
5. Coprire e cuocere a fuoco basso.
6. Schiacciare le patate lesse
7. Aggiungere l’olio, il sale, pepe e noce moscata.
8. Aggiungere il latte di soia e mischiare.
9. Sminuzzare il merluzzo.
10. Disporre in pirofila uno strato di sugo, di merluzzo, purea di patate e livellare.
11. spolverare con il parmigiano.
12. Infornare a 200° per 20 min.









 

INFORMAZIONI
Il gratin di pesce è semplice e veloce da preparare. Le patate dolci hanno il vantaggio di un indice glicemico basso il che le rende ideali per gli sportivi o per chi soffre di diabete.

Nella ricetta ci sono spezie come zenzero, noce moscata ma anche aglio e scalogno. Si possono quindi variare a piacere, lascia libera la tua creatività con questa ricetta!

 

You hold the key to changing yourself. Nobody else can do it for you. Dare being your best self.

Questo sito usa cookie per fornirti una navigazione migliore. Se usi http://www.strabuonbodyworks.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi