ARTICOLI
DESSERT E DOLCI - STRABUON BODYWORKS
58
page,page-id-58,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-10.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

DESSERT E DOLCI















BISCOTTI DIGESTIVES “Fatti in casa”

INGREDIENTI (X22 biscotti):

  • 100 gr di farina di farro
  • 100 gr di fiocchi di avena ridotti a poltiglia
  • 50 gr di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 80 gr di olio EVO
  • 2 cucchiai di latte di soia
  • Essenza di mandorle q.b.
  • Sale q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere all’avena la farina di farro, zucchero di canna, bicarbonato di sodio, sale e cremor tartaro.
2. Incorporare.
3. Aggiungere l’olio.
4. Impastare.
5. Aggiungere essenza di mandorla e latte di soia.
6. Impastare.
7. Lasciare riposare per 15 minuti.
8. Stendere la sfoglia di uno spessore di 3 millimetri.
9. Formare i biscotti con un bicchiere.
10. Cuocere a 180° per 10/12 minuti.









 

INFORMAZIONI
I Biscotti Digestives hanno fatto il loro ingresso nel continente direttamente dal Regno Unito. Si trovano in tutti supermercati e sono diventati molto popolari ormai da alcuni anni.
Questi biscotti Digestives o digestivi contengono nella loro versione originale fibre per una migliore digestione. Tuttavia l’industria alimentare ha spesso modificato la ricetta e utilizzato farine bianche per trasformare questi biscotti in un’alternativa più vicina agli altri biscotti comuni e golosi. Cosi sono venduti biscotti Digestives colmi di burro e di farine bianche, pieni di additivi e aromi chimici.
Postiamo poche ricette di dolci poiché dolci sono per essenza alimenti “difficili”. Di solito ad alto contenuto di zucchero, grassi e farine processate.
Con questi biscotti Digestives siamo tornati alla base dell’idea di un biscotto pieno di bontà con fibre e pochi zuccheri. Il burro della ricetta è stato sostituito con olio di oliva extravergine per le sue virtù e principalmente per l’assenza di colesterolo.
Invece della classica farina manitoba sempre di più diffusa e piena di glutine, abbiamo preferito elaborare questa ricetta con farina di farro integrale e fiocchi di avena. Il farro, antichissimo cereale proveniente da Iran, Iraq e Palestina è arrivato in Italia passando dalla Grecia. Nel passato questa graminacea è stata ampiamente consumata dai Romani. Oggi viene coltivata principalmente in Toscana e fa parte del ricettario classico toscano.
Oltre al suo inconfondibile gusto il farro è molto interessante al livello nutritivo perché ricco di magnesio, potassio e fosforo. A livello energetico conta 350 calorie ogni 100 grammi, pochi grassi (1,5%) e un buon livello di proteine (10-11%).
La versione integrale di questo ingrediente ha proprietà digestive e per il transito, in quanto, lievemente lassativo. Il farro integrale è anche ricco di fibre ed è molto saziante. E’ consigliato nell’ambito di diete dimagranti.
Queste proprietà ci hanno portato ad inserirlo nella lista degli ingredienti per i nostri biscotti Digestives.
Per dare friabilità ai biscotti Digestives abbiamo aggiunto fiocchi di avena frullati per ottenere una consistenza morbida.
L’avena è troppo spesso “snobbata” nel mondo di oggi anche se è molto benefica al nostro organismo. Con un sorprendente 14% di proteine (100 gr di prodotto secco) questo cereale contiene buone quantità di fosforo, potassio, calcio, ferro, zinco, rame, selenio e manganese. E’ un alimento ricco di vitamine del gruppo B (da B1 a B6). L’avena con le sue fibre è ottima per un buon transito intestinale.
La quantità di zucchero è stata ridotta al minimo (50 gr per l’intera ricetta). Il burro è stato rimosso del tutto e sostituito con olio di oliva. Per il gusto abbiamo utilizzato essenza di mandorla perché si abbina benissimo con i sapori naturali di farro e avena.
Il risultato ci ha positivamente sorpreso. Questi biscotti Digestives sono buonissimi, leggeri, friabili e fondenti. Sono molto facili, veloci ed economici da realizzare. Eccovi quindi, un biscotto digestivo succulento e salutare.





CROSTATA DI FARRO ALL’ALBICOCCA (senza latte, burro e uova)

INGREDIENTI (X8 porzioni):

  • 150 gr di farina di farro integrale
  • 50 gr di fiocchi di avena (ridotti in poltiglia nel frullatore)
  • 50 gr di zucchero di canna
  • 20 gr di olio EVO
  • 5 gr di bicarbonato
  • 5 gr di lievito per dolci
  • 7 gr di farina di semi di guar
  • 1 fiala di aroma di vaniglia
  • 120 ml di latte di soia
  • 1 pizzico di sale
  • 240 gr di marmellata senza zuccheri aggiunti
  • 1/2 limone (succo)

PREPARAZIONE

1. Versare la farina a forma di vulcano sul piano di lavoro, aggiungere l’olio e impastare.
2. Unire gli altri ingredienti e il latte di soia (o acqua), poco alla volta, ed impastare.
3. Raggiunta una certa compattezza (se troppo appiccicosa aggiungere ancora un po’ di farina) avvolgere l’impasto con carta forno e far riposare in frigo per mezz’ora.
4. Stendere l’impasto.
5. Adagiare l’impasto in una teglia unta, tenendo da parte un po’ di pasta per le strisce decorative.
6. Aggiungere la marmellata e infornare a 200° per 20 minuti circa.







 

INFORMAZIONI
Per questa crostata abbiamo deciso di utilizzare farine integrali invece della classica farina bianca di grano.
I dolci a base di farina presentano l’inconveniente di un indice glicemico alto. Di conseguenza oltre alle grandi quantità di carboidrati contenuti nelle torte classiche, il nostro organismo si trova difronte un tipo di carboidrato molto facilmente assimilabile. Quando sono ingeriti questi carboidrati vengono metabolizzato in tempo record e nell’assenza di un bisogno immediato dell’energia che rappresentano, il nostro corpo li mette in magazzino sollecitando il suo meccanismo di accumulo di energia, la lipogenesi.
La farina di farro integrale ha un indice glicemico medio (IG 45) grazie al suo alto contenuto di fibre e alla tipologia dei suoi carboidrati. La classica farina bianca ha un indice glicemico alto (IG 85).
La farina di avena, leggera e soffice ha anch’essa un indice glicemico medio.
L’abbinamento di queste due farine permette prima di tutto di abbassare l’indice glicemico della ricetta. In effetti, le crostate contengono già ingenti quantità di zuccheri veloci dal un contenuto di zucchero nell’impasto e nella marmellata.
Per ovviare a questa valanga di zuccheri oltre a usare farina integrale di farro e farina di avena abbiamo anche ridotto la quantità di zucchero di canna di circa la metà delle ricette convenzionali e usato una marmellata di frutta senza zuccheri aggiunti mescolata con un po’ di succo di limone.
La nostra scelta di farine è anche stata fatta sulla base dell’apporto proteico. La farina di farro e la farina di avena contengono rispettivamente 13 e 14 grammi di proteine nei confronti dei 9% della farina bianca.
La crostata di farro all’albicocca viene anche realizzata senza l’ausilio delle uova per evitare l’aggiunta di colesterolo. E’ per questo motivo che usiamo la farina di semi di guar. Il guar è una pianta originaria dell’India e del Pakista usata da millenni a scopi alimentari per le sue proprietà addensanti comportandosi come un vero polimero naturale. Conferisce l’elasticità necessaria all’impasto considerando che il contenuto di glutine delle farine integrali è più basso della farina bianca.
Il risultato è una crostata di farro all’albicocca semplice, genuina e di gran gusto.
Per gustare al meglio, lasciar raffreddare.





PORRIDGE (zuppa di avena)

INGREDIENTI (X1 persona):

  • 50 gr di fiocchi di avena
  • 300 ml di acqua
  • 15 gr di zucchero di canna
  • 1 pizzico di sale
  • Vanillina q.b.

PREPARAZIONE

1. Tostare l’avena su fuoco alto per 5 minuti.
2. Aggiungere l’acqua.
3. Mischiare e coprire.
4. Quando l’acqua bolle scoprire e abbassare la fiamma al minimo. Girare.
5. Aggiungere il sale, zucchero e vanillina.
6. Incorporare.
7. Più cuoce più si addensa.
8. Servire (ottimo accompagnato da un frutto).





 

INFORMAZIONI
Direttamente dall’Inghilterra arriva la nostra ricetta del Porridge o zuppa di avena. Si prapara con fiocchi di avena, acqua, zucchero di canna, un pizzico si sale e aroma vaniglia.
Ideata per una colazione saziante e piena di nutrizione.
Facile da preparare ed economico, mangialo con una banana per avere tutta la forza che ti serve durante la giornata,per il lavoro, gli allenamenti ecc… una botta di energia FANTASTICA!

AVENA

I fiocchi d’avena hanno un indice glicemico (IG) di 40, quindi medio. L ’avena contiene betaglucano, una fibra solubile che funziona come una spugna. Depositandosi nell’intestino, questa fibra “assorbe” il colesterolo assunto tramite gli altri alimenti e lo tiene legato a sé per poi portarlo via impedendone la permanenza nell’organismo.

ZUCCHERO DI CANNA

Lo zucchero di canna integrale contiene una minore percentuale di saccarosio rispetto allo zucchero normale ed è più ricco di nutrienti.
Diversamente dallo zucchero bianco comune, spesso ottenuto dalla barbabietola, non dalla canna, lo zucchero integrale non subisce (o subisce parzialmente) la raffinazione chimica.





BARRETTE PROTEICHE AL CIOCCOLATO “fatte in casa”

INGREDIENTI (X8 barrette):

  • 270 gr di fiocchi di avena
  • 120 gr di burro di arachidi naturale (senza zucchero)
  • 120 ml di latte di soia
  • 120 gr di proteina in polvere gusto cioccolato
  • 2,4 gr di dolcificante (non aspartame)
  • 4 ml di essenza di arancia

PREPARAZIONE

1. Sciogliere il burro di arachidi nel latte riscaldato.
2. Aggiungere dolcificante e assenza di arancia.
3. Mischiare.
4. Aggiungere fiocchi di avena e proteine.
5. Impastare.
6. Disporre in un piatto quadrato e premere l’impasto.
7. Coprire con pellicola e lasciar riposare in frigo per 8 ore.
8. Rimuovere la pellicola e ricavare le 8 barrette.
9. Avvolgere le barrette in pellicola.







 

INFORMAZIONI
Le barrette proteiche FAI-DA-TE di Strabuon sono state elaborate per gli sportivi e per chi, a volte, va di fretta e necessità di un sostitutivo di pasto proteico, nutriente e saziante.
Si trova in commercio un’infinità di prodotti confezionati di questo genere e in realtà è difficile capire che ingredienti contengano. La quasi totalità delle barrette proteiche in commercio contiene sostanze chimiche aggiuntive con la promessa di una performance maggiore per chi le consuma.
Le barrette proteiche che vi proponiamo sono state pensate per fornire una fonte proteica di qualità usando proteine in polvere selezionate da farmacisti e burro di arachidi naturale e senza zucchero.
Per l’energia abbiamo scelto fiocchi di avena che contengono molte fibre e zuccheri complessi che sono assimilati lentamente dall’organismo facendo di queste barrette fai da te un’opzione saziante quando si deve saltare un pasto o quando sin necessita di una fonte d’energia durevole come ad esempio mezz’ora prima di uno sforzo aerobico nell’ambito della pratica sportiva.
L’alto contenuto di proteine (20 gr a pz.) delle barrette proteiche fai-da-te è ideale per chi cerca di metter su massa e particolarmente indicata per gli allenamenti in palestra. Raccomandiamo l’uso di proteine di alta qualità e di sicura provenienza perché si tratta di un prodotto particolare. Ci siamo riforniti presso una farmacia per ottenere un prodotto controllato e sicuro, di eccellente qualità.
Il burro derivato delle arachidi è molto proteico e contiene grassi non saturi benefici. Usare un prodotto il più naturale possibile, di qualità e senza zuccheri aggiunti. Quest’ingrediente da alle barrette proteiche fai-da-te una morbidezza unica ed evita la sensazione pastosa in bocca di tante barrette proteiche confezionate.
I fiocchi di avena sono usati per fornire carboidrati ad assimilazione lenta. Il rilascio degli zuccheri avviene quindi in modo graduale fornendo una fonte continuativa di energia durante la pratica dello sport.
Per aromatizzare questa ricetta abbiamo optato per un connubio arancia cioccolato usando proteine al gusto cioccolato ed essenza di arancia. Questi due gusti si combinano alla perfezione per un’esperienza gustativa davvero gustosa. Sono ottime anche con aroma mandorla.
Per addolcire le barrette proteiche fai-da-te abbiamo usato un dolcificante senza aspartame.
In fine abbiamo anche considerato l’aspetto economico producendo barrette proteiche nutrienti, deliziose e dal costo basso. Quando si consumano barrette proteiche in modo regolare, il costo è notevole e così abbiamo pensato di proporvi un’alternativa a basso costo rispettando le aspettative di contenuto proteico e di qualità senza dimenticare il gusto.
Le barrette proteiche fai-da-te si conservano in frigorifero per circa 7/10 giorni.





TARTE TATIN (torta di mele)

INGREDIENTI (X8 persone):

  • 10 mele golden delicious
  • 100 gr di burro
  • 150 gr di zucchero
  • 1 cucchiaio di succo di limone fresco
  • 180 gr di pasta brisée (quantità utile – usare una sfoglia intera)

PREPARAZIONE

1. Pelare le mele e rimuovere il torsolo.
2. Tagliare le mele in due nell’altezza e togliere un pezzo su un solo lato per poi posizionare la mela nella padella iniziando dai bordi. Posizionare tutte le mele e i pezzi tagliati (per tappare eventuali spazi).
3. Sciogliere il burro, aggiungere lo zucchero e il succo di limone. Mescolare per amalgamare e poi versare sulle mele in padella.
4. Porre la padella su fuoco medio e far cuocere per 25 minuti. Man mano si forma il caramello.
5. Dopo 25 minuti togliere la padella dal fuoco.
6. Stendere la sfoglia brisée sopra le mele e rimuovere l’eccesso d’impasto.
7. Ripiegare l’impasto verso l’iterno, contro le mele, per formare quella che sarà la base della torta.
8. Cuocere in forno per 15 minuti a 180° o finché l’impasto non sarà dorato.
9. A cottura ultimata togliere la padella dal forno e lasciar raffreddare per 5 minuti.
10. Rigirare la torta sul piatto di servizio con movimento veloce.











 

INFORMAZIONI
Per gli amanti della torta di mele la Tarte Tatin è senza dubbio la migliore.
Classico dolce della tradizione francese, la Tarte Tatin nacque ad inizio secolo per un errore di una delle sorelle Tatin, il risultato fu entusiasmante.
Dal successo riscosso, successivamente fu adottata dal celebre ristorante parigino Maxim’s, che ne fece un cavallo di battaglia.
La ricetta della Tarte Tatin è di semplice preparazione e vi assicuriamo che è una vera delizia per il palato, assaggiarne una sola fetta è impossibile, almeno due, ma attenzione perché è molto calorica infatti una sola porzione conta 317 calorie, quindi non propriamente adatta a chi segue una dieta dimagrante, ma è anche risaputo che un giorno a settimana è permesso fare uno strappo alla regola e allora tanto vale farlo con qualcosa di veramente prelibato.
La Tarte Tatin di mele è un dessert semplice, delizioso….diabolico!





CREPES FRANCESI

INGREDIENTI (X16 crepes):

  • 150 gr di farina
  • 3 uova
  • 25 gr zucchero
  • Vanillina o estratto di vaniglia, q.b.
  • 360 ml di latte di soia
  • 45 gr di olio di semi

PREPARAZIONE

1. Mischiare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo.
2. In padella su fuoco medio alto versare un pò d’impasto e distribuirlo per formare la crepe.
3. Appena la superficie è cotta, rigirare e cuocere altri 30 secondi.
4. Procedere fino ad avere utilizzato tutto l’impasto.

 

INFORMAZIONI
Originaria francese, la crepe è un piatto molto antico che risale addirittura al V secolo.
Con pochi semplici ingredienti, la ricetta delle crepes che vi proponiamo è quella autentica francese in versione dolce.
Le crepes sono realizzate con una semplice pastella composta da farina, uova, zucchero, vanillina, latte di soia e olio di semi, possono essere gustate da sole oppure farcite con zucchero, crema, marmellata, cioccolato.
Una crepe conta 90 calorie, occhio alla farcitura!
Leggere, sottili, gustose!





BARRETTE ENERGETICHE COLAZIONE

INGREDIENTI (X8 barrette):

  • 225 gr di fiocchi d’avena in poltiglia
  • 120 gr di burro di arachidi
  • 50 gr di semi di zucca
  • 125 ml di latte/crema di cocco
  • 1 cucchiaio di miele

PREPARAZIONE

1. Aggiungere al latte di cocco il miele.
2. Mischiare.
3. Aggiungere il burro di arachidi.
4. Mischiare.
5. Aggiungere l’avena in poltiglia e i semi di zucca.
6. Impastare.
7. Disporre in una teglia e livellare.
8. Coprire con pellicola e lasciar riposare in frigo per 12 ore.
9. Tagliare l’impasto in 8 barrette e incartare con pellicola.
10. Conservare in frigorifero.







 

INFORMAZIONI
Questa la ricetta per preparare le proprie barrette energetiche fatte in casa. Oltre a sapere come sono fatte avrai un risparmio in soldi di non poco conto.
Semplicissime da preparare, non necessitano di nessuna cottura. Gli ingredienti sono: burro di arachidi per le proteine, fiocchi di avena per carboidrati a lento rilascio, miele per addolcire il tutto e latte di cocco per renderle morbidissime.
Si conservano in frigorifero fino a 10 gg. Sono ideali per sostituire la colazione nei giorni in cui vai di fretta ma le puoi anche utilizzare come merenda o spuntino, specialmente per chi pratica sport.
Gli zuccheri presenti sono a lento rilascio!

BURRO DI ARACHIDI

Alimento molto calorico ma comunque molto meno del burro. È composto per il 50% di grassi prevalentemente mono e polinsaturi (omega 3 e 6), circa un 25% di proteine e il restante comprende carboidrati, zuccheri e fibre. Contiene notevoli quantità di vitamina E e del gruppo B. Contiene anche potassio, fosforo, magnesio ferro e altri minerali. Non contiene glutine.

SEMI DI ZUCCA

Sono spesso sottovalutati nel mondo dei semi oleosi. Questo errore è dovuto principalmente alla loro provenienza: la zucca.
Si crede spesso che la zucca sia un alimento dagli alti valori nutrizionali e molto calorico, quindi da evitare.
È falso, la zucca contiene solo 17 calorie ogni 100 g ed i sui semi sono un’ottima fonte di elementi benefici per l’organismo: minerali (zinco, magnesio, ferro, manganese, selenio, etc), amminoacidi (cucurbitina, L-triptofano, etc), acidi grassi insaturi (acido linolenico, Omega3, etc) vitamine (vitamina C, vitamina E, vitamine del gruppo B, vitamina K, etc).





BANANA BREAD (senza burro, latte e zucchero)

INGREDIENTI (X18 porzioni):

  • 280 gr farina a basso IG
  • 120 gr purea di mela
  • 120 ml di latte di cocco
  • 200 gr di banane ben mature
  • 100 ml di sciroppo di agave
  • 7,5 ml di dolcificante liquido
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 8 gr di lievito per dolci

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alla purea di mela lo sciroppo di agave ed il dolcificante.
2. Mischiare.
3. Aggiungere le banane schiacciate.
3. Mischiare.
5. Versare il latte di cocco.
6. Mischiare.
7. Aggiungere lo zenzero, cannella e bicarbonato.
8. Mischiare.
9. Versare la farina 3 cucchiai alla volta e mischiare ogni volta.
10. Aggiungere il lievito.
11. Incorporare.
12. Versare il composto nella forma da forno.
13. Livellare l’impasto.
14. Infornare a forno preriscaldato a 170° per 50 min.











 

INFORMAZIONI
Dolce goloso, un classico della cucina americana, ovviamente qui nella versione Strabuon.
Abbiamo sostituito la classica farina con quella a basso IG, è stato tolto l’uovo e sostituito con la purea di mele da cui si ottiene lo stesso effetto. Banane mature perché facilmente riducibili in poltiglia, latte di cocco come liquido in alternativa al latte. Sciroppo di agave e dolcificante invece del classico zucchero bianco. Come spezie: cannella e zenzero. Ovviamente lievito per dolci e un pizzico di bicarbonato.

FARINA A BASSO IG

La farina a basso IG (indice glicemico) utilizzata è FIBERPASTA , questa farina ha un indice glicemico di 23 (farina di grano bianca 85) ha quindi un lento rilascio di carboidrati, è ottima per chi pratica sport perché permette un rilascio graduale dell’energia che apporta. Grazie all’elevata presenza di fibre contribuisce al senso di sazietà.

PUREA DI MELA

La purea di mela si ottiene semplicemente cuocendo la mela.
In questo frutto di scarso apporto calorico sono però presenti varie vitamine come la vitamina C, che migliora l’assimilazione di ferro da parte del corpo. Inoltre integra e migliora allo stesso tempo i muscoli, le ossa, la cartilagine.
La mela possiede anche delle proprietà antiossidanti proprio grazie alla vitamina C. Sono presenti anche fibre alimentari che aiutano l’intestino nelle sue funzioni.
È presente il fluoro, supporto per i denti e l’azoto che aiuta ripristinare la così detta “stanchezza mentale”

LATTE DI COCCO

Si ottiene dalla polpa del cocco, da non confondere con l’acqua di cocco, un liquido chiaro e opaco comunemente contenuto all’interno della noce di cocco.
Il latte di cocco, non contiene colesterolo, quindi si presta bene all’alimentazione di chi soffre di problematiche cardiovascolari.
È un latte molto nutriente, contiene tra i grassi saturi l’acido laurico, in grado di aumentare il colesterolo buono (HDL), sono presenti anche le vitamine C ed E, antiossidanti come selenio e magnesio, ma anche potassio, ferro e zinco.
Tra i vari benefici, si utilizza nei casi di gastrite perché riesce a tenere a bada il senso di appetito grazie alle fibre contenute ed aiuta di conseguenza a diminuire i sintomi del reflusso gastrico.

BANANA

Alimento ricco di potassio e glucidi. È sempre preferibile mangiarla quando ben matura a causa dei sui zuccheri che nel frutto acerbo posso risultare di difficile digestione. A livello vitaminico è molto simile alla frutta nostrana.

CANNELLA

Si ottiene dalla corteccia di un albero. Contiene un olio essenziale costituito da aldeide cinnamica e da eugenolo più altri in misura inferiore. Normalmente utilizzata per la preparazione di dolci si può usare anche in minestre e contorni.

ZENZERO

È una radice proveniente dalla Giamaica, Calcutta , Giappone e Barbados. Ha un sapore forte e piccante. Contiene olio essenziale e viene per lo più utilizzato per marmellate e dolci.

SCIRPPO DI AGAVE

Dolcificante naturale a basso indice glicemico si ricava dall’amido della radice contenuta nel bulbo di una pianta grassa di origine messicana “Agave Tequiliana Weber”.





MUFFIN DI FARRO INTEGRALE ALLO YOGURT

INGREDIENTI (X6 muffin):

  • 100 gr di farina di farro integrale
  • 1 uovo
  • 125 gr yogurt bianco (1 vasetto)
  • 20 gr di sciroppo di agave
  • 1 cucchiaio di acqua
  • 8 gr di lievito per dolci

PREPARAZIONE

1. Aggiungere all’uovo l’agave sciolta nell’acqua.
2. Mischiare.
3. Aggiungere lo yogurt.
5. Mischiare.
6. Aggiungere la farina.
7. Mischiare.
8. Aggiungere il lievito.
9. Mischiare.
10. Versare nelle forme per muffin.
11. Cuocere a 180° per 12/15 minuti.







 

INFORMAZIONI
Muffin di farro integrale allo yogurt, per una colazione golosa e sana, ideali anche per la merenda. Questa ricetta nata per caso si è rivelata ottima ed abbiamo deciso così di presentarla a voi.
Abbiamo utilizzato farina di farro integrale, yogurt bianco magro (si può scegliere uno yogurt alla frutta ma sempre magro), l’uovo intero e come dolcificante lo sciroppo di agave, acqua e lievito per dolci.

FARRO

È un cereale molto simile al grano, è stata scelto per questa ricetta per il suo indice glicemico più basso rispetto alla farina classica.

YOGURT

Ottima fonte di proteine e del calcio. È utilizzato nella ricetta perché molto più tollerato del latte dall’organismo. Lo yogurt aiuta l’equilibrio della flora batterica nell’intestino.

SCIRPPO DI AGAVE

Dolcificante naturale a basso indice glicemico si ricava dall’amido della radice contenuta nel bulbo di una pianta grassa di origine messicana “Agave Tequiliana Weber”.

UOVO

Malgrado quello che si crede l’uovo è un alimento molto digeribile, il colesterolo è contenuto solo nel tuorlo, la parte più interna, è tra gli alimenti che contengono proteine dall’elevato valore biologico.
Consigli: se le uova vengono consumate in un breve periodo posso essere conservate a temperatura ambiente, altrimenti in frigorifero ad una temperatura attorno allo 0 per prolungarne la conservazione.





CREMA BUGWIG

INGREDIENTI (X1 persona):

  • 1 yogurt al naturale o di soia
  • 2 cucchiaini di olio di semi di lino
  • 2 cucchiaini di fiocchi di avena
  • 2 cucchiaini di mandorle
  • 1 banana
  • ½ limone (succo)

PREPARAZIONE

1. Aggiungere allo yogurt l’olio di lino.
2. Frullare.
3. Aggiungere i fiocchi di avena, le mandorle, la banana tagliata a pezzi e il succo di limone.
4. Frullare.
5. Versare la crema su un frutto di stagione a scelta.



 

INFORMAZIONI
Colazione considerata come la migliore in termini nutrizionali oltre ad essere molto leggera e saziante.
La crema budwig è ricca di proteine e di acidi grassi omega 3 e 6 e vitamina F. Si prepara in un attimo.
È essenziale che lo yogurt sia frullato con l’olio di lino prima di incorporare gli altri ingredienti. Si consiglia sempre di utilizzare un frutto di stagione, noi la troviamo ottima con mela, banana o pesca noce ma voi potete scegliere ciò che volete, tutta la frutta diventa deliziosa ricoperta di crema budwig!

YOGURT DI SOIA

Derivato della lavorazione della soia. Meno grasso del latte vaccino ha circa la stessa quantità di proteine e ovviamente per sua natura privo di colesterolo. Contiene buone quantità di vitamine del gruppo B:B1, B2, B6 acido folico-B9. Contiene anche vitamina K che può aiutare nella prevenzione dell’ osteoporosi.
È privo di glutine.

OLIO DI SEMI DI LINO

L’olio di lino è una delle fonti vegetali più preziose di acidi grassi omega 3. I semi di lino sono ricchi di elementi nutritivi in grado di proteggere l’organismo, prevenendo malattie a carico dell’apparato circolatorio. È un alimento utile nel trattamento di patologie come l’ipertensione. L’ assunzione dei semi di lino migliora le capacità digestive e sono indicati durante la menopausa per prevenire l’osteoporosi ed altre patologie alle ossa, al cuore e all’apparato digerente.
Fornisce proteine, vitamine del gruppo B e sali minerali come il fosforo, il magnesio, il rame ed il manganese.

MANDORLE

Le vitamine principali sono la vitamina E, presente in quantità maggiore, la vitamina A e vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B5 e B6), oltre che beta carotene e luteina. Contiene il magnesio, il calcio, ferro potassio ecc..
Le mandorle prevengono malattie cardiovascolari e combattono i radicali liberi, sono energizzanti e lassative. Rinforzano denti, ossa e combattono l’anemia.





FAR (Dolce Bretone)

INGREDIENTI (X6 persone):

  • 3 uova
  • 100 gr di farina a basso IG
  • 15 ml di dolcificante
  • ½ litro di latte di soia
  • 70 gr di burro vegetale
  • 1 buon pizzico di sale
  • Estratto di vaniglia q.b.
  • 1 mela Renette

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alle uova il dolcificante e l’estratto di vaniglia.
2. Mischiare.
3. Aggiungere la farina.
4. Mischiare.
5. Aggiungere il burro sciolto e il sale.
6. Mischiare.
7. Versare metà del latte ed incorporare.
8. Aggiungere l’altra metà del latte. Mischiare.
9. Porre in fondo ad una pirofila la mela tagliata a cubettini e versare sopra il composto.
10. Cuocere a forno caldo a 180° per circa 45 min.









 

INFORMAZIONI
Il Far Bretone è un dolce di mele tipico della cucina francese, qui ovviamente presentato nella versione Strabuon. Questa ricetta si basa principalmente sul latte, che noi abbiamo sostituito con latte di soia per abbattere il colesterolo e renderlo appetibile anche per chi non digerisce il latte vaccino. La ricetta si basa sulla ricetta dell’impasto per le crepes. Molto facile e veloce da preparare.
Abbiamo inoltre sostituito lo zucchero con dolcificante e il burro classico con burro vegetale non idrogenato. La farina bianca è stata sostituita con quella a basso IG della Fiberpasta La mela ideale per questo dolce è la Renette che alla cottura si scioglie rendendo questo dolce irresistibile.

MELA RENETTE

Come tutte le mele adatta alle diete grazie al basso apporto calorico. È ricca d’acqua. Tra i molti benefici di questo comunissimo frutto che vanta tante varietà, c’è quella di regolare il livello di colesterolo se consumata regolarmente, hanno vitamina B1 che contrasta stanchezza e nervosismo, la vitamina B2 che facilita la digestione. Consumata cruda è considerata un rimedio astringente, cotta, un rimedio per la stitichezza.

BURRO VEGETALE

Importante scegliere sempre un burro vegetale senza grassi idrogenati. Il vantaggio di questo burro, a differenza di quello vaccino, è l’assenza di colesterolo.

UOVA

Alimento dal valore biologico assai elevato, più della carne perchè quasi totalmente assimilabile dall’organismo. Spesso viene spesso considerato un alimento di difficile digestione, questo è falso. Il colesterolo è contenuto nel tuorlo, la parte gialla all’interno. L’albume, la parte esterna e bianca è estremamente proteica.

LATTE DI SOIA

Chiamato anche latte vegetale, deriva dal legume della soia. Tra i primi vantaggi che troviamo nel latte di soia è il basso contenuto di grassi e carboidrati. Di contenuto proteico leggermente inferiore al latte vaccino, il latte di soia assicura un apporto completo degli amminoacidi, anche di quelli essenziali.





PANCAKES A BASSO IG

INGREDIENTI (X6 pancakes):

  • 120 gr di farina a basso IG
  • 180 ml di latte di soia
  • 2 gr di lievito per dolci
  • Vanillina q.b.
  • 2,5 gr di dolcificante
  • 10 gr di sciroppo di agave

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alla farina a basso IG il lievito e la vanillina.
2. Aggiungere il latte di soia e lo sciroppo di agave e dolcificante.
3. Incorporare.
4. Cuocere a fuoco medio alto.
5. Il tempo di cottura varia, il tempo del primo lato è circa il doppio del secondo.

 

INFORMAZIONI
Ecco un altro dolce dalla cucina di Strabuon, i PANCAKES a basso IG! Ottimi per la colazione di tutti in particolare per gli sportivi grazie al lento rilascio di energia della farina a basso indice glicemico. Il dolce lo abbiamo preso dallo sciroppo di agave ed una piccola quantità dal dolcificante liquido.
Per l’impasto abbiamo usato latte di soia per togliere il colesterolo e i grassi in eccesso. Li abbiamo voluti aromatizzare alla vaniglia ma ovviamente potete variare l’aroma come volete.
Velocissimi da preparare, con le quantità indicate in ricetta ne otterrete 6. Noi li abbiamo mangiati ricoperti di marmellata a basso contenuto di zuccheri.

LATTE DI SOIA

Latte di origine vegetale, ottenuto dalla lavorazione del legume della soia. Ricco di vantaggi per salute umana come il basso contenuto di grassi e carboidrati. Contiene proteine in quantità molto simili al latte di origine animale. Nel canale Youtube di Strabuon potrete trovare la ricetta su come prepararlo in casa.

VANILLINA

Quella che usiamo ai giorni nostri è spesso di origine chimica, la vaniglia in natura era coltivata in America Centrale ed arrivò in Europa solo nel cinquecento con la conquista del Messico.





BISCOTTI AL CIOCCOLATO

INGREDIENTI (X20 biscotti):

  • 110 gr Farina bianca “00”
  • 95 gr burro vegetale
  • 65 gr cioccolato amaro
  • 65 gr caruba in polvere
  • 35 gr zucchero
  • 8 gr dolcificante in polvere
  • 1 uovo sbattuto
  • 1 gr sale
  • 1 bustina vanillina
  • ½ cucchiaio lievito per dolci

PREPARAZIONE

1. In una ciotola versare la farina, il cioccolato amaro, la caruba, lo zucchero, il dolcificante, il sale, la vanillina ed il lievito per dolci.
2. Mischiare gli ingredienti secchi.
3. Aggiungere la margarina vegetale sciolta e l’uovo sbattuto.
4. Mischiare il tutto fino ad ottenere una pasta densa.
5. Formare palline di circa 20 gr cad e schiacciarle e formare i biscotti.
6. Cuocere a 180° per 10/12 minuti.





 

INFORMAZIONI
I biscotti possono essere pericolosi in quanto la gola è la gola. Contiamo quindi le calorie per far sì che ogni volta che la nostra gola chiama, il nostro cervello possa registrare l’informazione facilmente.
Oltre alle calorie stiamo anche attenti a mantenere nelle nostre ricette il buon gusto delle cose e quindi per questa ricetta di biscotti al cioccolato abbiamo introdotto la carruba senza togliere il cioccolato.
Il Carrubo e’ una pianta originaria del bacino meridionale del Mediterraneo in particolar modo in Sicilia e Sardegna.
Una volta macinato, il frutto diventa una farina estremamente simile al cioccolato, ma con molte meno calorie e grassi. E’ usato moltissimo dall’industria dolciaria.
Per abbassare i livelli di zucchero abbiamo anche usato il dolcificante con un ottimo risultato.
I biscotti al cioccolato che vi proponiamo sono fondenti e morbidi e sapranno deliziarvi al mattino per colazione.





BISCOTTI GRANCEREALE FATTI IN CASA

INGREDIENTI (X15 biscotti):

  • 100 gr di fiocchi di avena
  • 70 gr di farina a basso IG
  • 40 gr mix frutta secca e semi vari
  • 2 cucchiai di olio di soia
  • 5 gr di farina di semi di guar
  • 5 gr di lievito per dolci
  • 100 ml di latte di soia
  • 7,5 ml di dolcificante liquido
  • Aroma di mandorla q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere all’avena la farina di guar, la farina a basso IG e il lievito.
2. Mischiare.
3. Aggiungere il mix di frutta secca e semi grossolanamente tritato.
4. Mischiare.
5. Aggiungere il latte, l’olio e l’estratto di mandorla.
6. Impastare.
7. Stendere l’impasto di circa 4 millimetri.
8. Formare i biscotti con un bicchiere.
9. Cuocere a forno caldo a 180° per 8 minuti sul primo lato e 4 sul secondo.







 

INFORMAZIONI
La ricetta è stata elaborata per avere un indice glicemico basso grazie alla farina FiberPasta e all’avena in fiocchi.

Abbiamo sostituito lo zucchero classico con dolcificante liquido.

Utilizziamo un mix di frutta secca e semi vari ma si può ovviamente personalizzare secondo il proprio gusto.

Con le quantità indicate otteniamo 15 biscotti. I valori nutrizionali per biscotto sono alla fine del video.

Questi biscotti si conservano benissimo in una scatola di metallo e sono perfetti per colazione, spuntini e merende.





BUDINO AL COCCO (senza latte)

INGREDIENTI (X2 persone):

  • 200 ml di latte di cocco
  • 1 cucchiaio di miele
  • 40 gr di semi di Chia

PREPARAZIONE

1. Aggiungere al latte di cocco il miele.
2. Versare i semi di chia.
3. Mischiare.
4. Porre nelle ciotole da dessert.
5. Lasciar riposare in frigorifero per 3 ore.
6. Servire freddo.



 

INFORMAZIONI
Un dessert sfizioso e veloce da preparare dove sostituiamo i comuni addensanti, spesso chimici, con i semi di CHIA, alimento ricco di molti nutrienti. Il dolce viene dal miele, dolcificante naturale e l’ultimo ingrediente è il latte di cocco.
Pochi istanti per preparalo poi basta lasciarlo riposare in frigorifero ed è pronto.

SEMI DI CHIA

Sono i semi della Salvia Hispanica, pianta comune del centro e del sud America, in particolare in Messico e Guatemala. Sono estremamente ricchi di fibre, acidi grassi Omega-3 e proteine, hanno anche buoni livelli di minerali come fosforo e calcio e molecole antiossidanti!
La chia ha anche un potente effetto antinfiammatorio ed è inoltre utile nel preservare la memoria. I benefici nutrizionali derivati dall’assunzione di cibi contenenti grassi insaturi Omega-3 sono stati riscontrati in particolare nel diabete, in patologie come quelle cardiache, nell’artrite e nel cancro
Apportano un miglioramento dei livelli di zucchero nel sangue e riducono la pressione sanguigna.

MIELE

Dolcificante ed energizzante di origine naturale, viene prodotto dalle api tramite la lavorazione del nettare dei fiori. È composto in gran parte da una miscela di glucosio e fruttosio e per quasi 1/5 da acqua.

LATTE DI COCCO

Deriva dal cocco, il frutto della palma, è ricco di sostanze nutritive, come vitamine, sali minerali e oli vegetali.
Contiene molti grassi (la percentuale varia dal 27 al 40%) e proteine tra il 2,5% al 4%. Contiene anche potassio che migliora la circolazione e il tono muscolare.
È considerato un ottimo rimedio naturale per combattere la gastrite e dare sollievo all’intestino.





GINGERBREAD MAN (Biscotti di zenzero)

INGREDIENTI (X10 biscotti):

  • 350 grammi farina a basso IG
  • 1 + 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1/4 cucchiaino di sale
  • 100 grammi di burro vegetale senza grassi idrogenati
  • 15 ml di dolcificante
  • 1/2 uovo grande
  • 170 gr di succo di agave
  • 1 cucchiaio di aceto bianco

PREPARAZIONE

1. Mischiare la farina, le spezie, il bicarbonato ed il sale insieme in una ciotola capiente. Tenere da parte.
2. Aggiungere e mischiare il burro a temperatura ambiente tagliato a cubettini con il dolcificante.
3. Aggiungere l’uovo e mischiare per circa un minuto per ottenere un preparato tipo mousse.
4. Aggiungere l’agave e l’aceto ed incorporare .
5. Aggiungere progressivamente il mix di ingredienti secchi. Incorporare bene bene.
6. Schiacciare e coprire l’impasto con la pellicola. Mettere in frigo per 3 ore.
7. Preriscaldare il forno a 160° (375 F).
8. Stendere l’impasto di uno spessore di circa 3/5 mm su un piano leggermente infarinato e ritagliare i biscotti.
9. Porre i biscotti gentilmente sulla teglia coperta di carta forno.
10. Cuocere per circa 8/10 min fino ad avere biscotti non morbidi e leggermente dorati sui lati.













 

INFORMAZIONI
Gingerbread Man o biscotti di zenzero sono tra i più classici dolci natalizi americani. Non potevamo noi di Strabuon non rivisitare questa ricetta in versione sportiva!

Come spesso facciamo abbiamo utilizzato farina a basso indice glicemico della Fiberpasta, sostituito il classico zucchero bianco con lo sciroppo di agave e un pochino di dolcificante.

Tra le spezie che gli donano il loro inconfondibile profumo e sapore ci sono i chiodi di garofano, la cannella ed ovviamente lo zenzero.
Anche qui usiamo burro vegetale per abbattere il colesterolo e il bicarbonato di sodio per dare morbidezza. Non vi resta che aspettare Natale e farli!

FARINA A BASSO IG

La farina a basso indice glicemico della FIBERPASTA è una più che eccellente alternativa alla classica farina bianca con il suo indice glicemico di 23 (farina di grano bianca 85), ricca di fibre da senso di sazietà ed è inoltre ricca di proteine. È ideale per chi pratica sport o vuole solamente seguire una sana alimentazione.

ZENZERO

È una radice proveniente da Malesia e India, contiene diversi sali minerali tra cui manganese, calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, ferro e zinco, Contiene inoltre vitamine del gruppo B, vitamina E ed olio essenziale, proteine ed amminoacidi
Si ottengono ottimi risultati utilizzandola per combattere problemi intestinali.

SCIROPPO DI AGAVE

È un dolcificante naturale con un indice glicemico più basso rispetto al classico zucchero bianco. È reperibile in qualsiasi supermercato.





BUDINO AL CIOCCOLATO (senza zucchero)

INGREDIENTI (X2 persone):

  • 8 gr di farina di semi di guar
  • 2 cucchiaini di cacao in polvere
  • 400 ml di latte di soia
  • 7,5 ml di dolcificante liquido

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alla farina di semi di guar il cacao.
2. Aggiungere a filo il latte di soia mentre incorporiamo.
3. Aggiungere il dolcificante.
4. Mischiare.
5. Versare in bicchiere e lasciar riposare in frigorifero per circa 2 ore.

 

INFORMAZIONI
Ecco una fantastica ricetta per preparare un budino al cioccolato, dall’ottima consistenza cremosa grazie ad un addensante naturale, la farina di semi di guar.
Così niente uova, niente colesterolo ma solo latte di soia e cacao per un budino irresistibile.

Il nostro budino si prepara in 2 minuti poi lo si lascia riposare per 2 ore in frigorifero.

E’ molto proteico e visto che invece dello zucchero usiamo dolcificante liquido, possiamo anche permetterci un ciuffo di chantilly e un pò di granella di pistacchio per un dessert fantastico e leggero!

Da provare con estratto di vaniglia invece del cacao, deliziosissimo!





PUMPKIN PIE (Torta di zucca HALLOWEEN)

INGREDIENTI (X8 pezzi):

  • 250 gr di farina a basso IG
  • 105 gr di burro vegetale
  • 1 cucchiaino di gomma di xantano
  • 60 ml di acqua
  • 1 pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 650 gr di polpa di zucca
  • 100 ml di agave
  • 40 gr di yogurt magro
  • 40 ml di latte di soia
  • 2 gr di farina di semi di guar
  • ¼ cucchiaino di sale
  • ½ cucchiaino di zenzero
  • ½ cucchiaino di noce moscata
  • ½ cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
  • ½ cucchiaino di cannella
  • Essenza di vaniglia q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alla farina il sale, la gomma di xantanoe e il burro vegetale a dadini.
2. Impastare.
3. Aggiungere l’acqua.
4. Impastare.
5. Formare una palla, avvolgere in pellicola.
6. Versare in una ciotola lo yogurt, agave, vaniglia.
7. Mischiare.
8. Aggiungere la purea di zucca.
9. Aggiungere le spezie e la farina di semi di guar.
10. Mischiare.
11. Versare il ripieno sulla sfoglia adagiata in pirofila e livellare.
12. Rimuovere eventualmente l’eccesso di sfoglia dai bordi.
13. Cuocere a forno preriscaldato a 170° per 35/40 min.











 

INFORMAZIONI
La Pumpkin Pie Strabuon! Dolce classico di Halloween e Thanksgiving.
Nella nostra versione non è presente il colesterolo perché abbiamo tolto le uova che abbiamo sostituito con farina di semi di guar. Togliendo tutti gli ingredienti di origine animale abbiamo ottenuto una Pumpkin Pie vegana!
Lo zucchero è stato sostituito con lo sciroppo di agave ed ovviamente abbiamo usato la farina a basso IG.
Tra gli ingredienti della torta troviamo alcune spezie dagli aromi inconfondibili: cannella, zenzero, chiodi di garofano.
Consigliamo di stare particolarmente attenti a drenare bene la polpa di zucca e di passarla al passa-patate invece del mixer per mantenere consistenza alla crema di zucca. La zucca rilascia molta acqua e quindi datevi tempo per ottenere una polpa ricca e concentrata, sarà solo meglio per l’intensità del gusto della vostra Pumpkin Pie di Halloween.

ZUCCA

La zucca più conosciuta, quella dalla polpa gialla, è ricca di vitamina C e A e potassio. Fornisce un modesto apporto calorico ma contiene un’insieme di vitamine idrosolubili ricco.

YOGURT

Lo yogurt è un’ottima fonte di proteine e di calcio. Grazie ai suoi fermenti lattici lo yogurt aiuta la flora batterica dell’intestino.

SEMI DI GUAR

La farina di semi di guar si ottiene dalla macinazione dei semi della pianta Cyamopis tetragonoloba tipica dell’India e Pakistan. Molto utilizzata nel mondo dolciario per le sue capacità addensanti, ha la capacità inoltre di modulare l’assorbimento e la digestione di lipidi e proteine.

ZENZERO

Radice originaria della Malesia e India contiene: proteine, amminoacidi e diversi sali minerali tra cui manganese, calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, ferro e zinco, Contiene inoltre vitamine del gruppo B, vitamina E ed olio essenziale.
È un ottimo rimedio contro la nausea e aiuta a combattere gastrite e diarrea.





TORTA DI RICOTTA E FRUTTI DI BOSCO

INGREDIENTI (X8 porzioni):

  • 100 gr farina a basso IG
  • 1 uovo
  • 250 gr di ricotta di mucca
  • 50 ml di latte di soia
  • 40 gr di marmellata ai frutti di bosco
  • 8 gr di lievito per dolci
  • 4 ml aroma di limone
  • 7,5 ml di dolcificante liquido

PREPARAZIONE

1. Aggiungere all’uovo il dolcificante.
2. Mischiare.
3. Aggiungere la ricotta, la marmellata, l’aroma di limone e il latte di soia.
4. Mischiare.
5. Aggiungere la farina.
6. Mischiare.
7. Aggiungere il lievito.
8. Mischiare.
9. Versare in una forma rivestita di carta forno.
10. Cuocere a 160° per circa 30 min.







 

INFORMAZIONI
Ecco un’alternativa ai soliti biscotti al mattino, vi proponiamo una ricetta semplice e veloce da preparare, si conserva benissimo in freezer. La torta morbida di ricotta e frutti di bosco!

Questa torta è morbidissima grazie alla ricotta di mucca. Leggera e soffice, perfetta per la colazione.

L’abbiamo preparata con marmellata senza zuccheri aggiunti ai frutti di bosco ma potete anche provare a farla con marmellata di vostra scelta, rispettando ovviamente le quantità.

Decisamente da provare!







WAFFLES “Fatti in casa”

INGREDIENTI (X25 pezzi):

  • 300 ml di latte di soia
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • 30 ml di olio di semi
  • 60 ml di sciroppo di agave
  • 50 gr di fiocchi di avena
  • 140 gr di farina a basso IG
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • Sale q.b.
  • Aroma vaniglia q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere al latte l’aceto di mele.
2. Mischiare.
3. Aggiungere l’olio e agave.
4. Mischiare.
5. Aggiungere ai fiocchi di avena, la farina, il lievito, sale e aroma.
6. Mischiare.
7. Aggiungere i liquidi ed incorporare.
8. Cuocere i waffles sulla piastra calda.





 

INFORMAZIONI
Per colazione vi proponiamo una ricetta semplice, veloce da preparare e golosissima i Waffles!. Abbiamo sostituito l’uovo grazie alla reazione tra aceto di mele e latte di soia così da togliere il colesterolo dai nostri Waffles. Inoltre abbiamo usato l’agave invece del classico zucchero bianco, olio di semi invece di burro fuso e per ottenere waffles sazianti e a basso indice glicemico abbiamo usato la farina Fiberpasta e fiocchi d’avena.

Questi waffles possono essere mangiati subito ma anche congelati e riscaldati al momento su piastra o nel microonde, al forno.

Li abbiamo aromatizzati con vaniglia ma ovviamente si possono usare altri aromi come per esempio limone, arancio o mandorla, insomma con l’essenza che preferite.







MERENDINE a basso IG

INGREDIENTI (X14 pezzi):

  • 180 gr di purea di mela
  • 125 gr di farina Fiberpasta
  • 20 gr di dolcificante liquido
  • 60 ml di latte di soia
  • 30 gr di olio di semi
  • Aroma vaniglia q.b.
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alla purea il dolcificante. Mischiare.
2. Aggiunge l’olio di semi e l’aroma. Mischiare.
3. Aggiungere la farina. Mischiare.
4. Aggiungere il latte di soia. Mischiare.
5. Aggiungere il lievito. Mischiare.
6. Versare il composto negli stampi
7. Cuocere a forno caldo a 180° per 16 / 18 minuti.







 

INFORMAZIONI
Ecco una ricetta semplice e veloce per preparare delle merendine deliziose a basso indice glicemico e senza uova.

In questa ricetta le uova sono sostituite con la purea di mele, lo zucchero bianco con dolcificante in polvere e il latte vaccino con il latte di soia.

Tempo di cottura 16 minuti circa per un risultato ottimo. Consigliamo di aspettare il giorno dopo per gustarsi queste deliziose merendine perfette per colazione.





MELE COTTE AL FORNO

INGREDIENTI (X4 porzioni):

  • 4 mele medie
  • 1 cucchiaio di miele
  • Succo di 1 limone
  • Acqua q.b.
  • 40 gr di granella di pistacchio

PREPARAZIONE

1. Sbucciare le mele nella metà superiore e rimuovere il torsolo.
2. Disporre le mele nella teglia.
3. Aggiungere acqua nella teglia.
4. Aggiungere il succo di limone nei fori delle mele.
5. Cuocere a 180° per 40 min.
6. Coprire le mele con carta alluminio.
7. Cuocere per altri 20 min a 200°.
8. Bagnare le mele con miele sciolto in pochissima acqua di cottura.
9. Spolverare di granella di pistaccio.
10. Servire calda.









 

INFORMAZIONI
Ecco una ricetta dal passato… le mele cotte al forno, un classico della cucina della nonna con un tocco moderno dato dalla granella di pistacchio.

Un dolce semplice e davvero gustoso di cui si è un pò persa traccia sulle tavole ma che vale la pena riscoprire. Siamo ormai abituati a dolci dal sapore elaborato e carichi di grassi e zuccheri. Vi consigliamo di provare questa ricetta, sarà una bella sorpresa per il palato!

Nel prepararle potete scegliere la qualità di mela che più vi piace, noi abbiamo usato mele dal sapore un pochino acidulo.
Gustate questo dolce e come sempre… Buon appètit!





KOUIGN AMANN

INGREDIENTI:

  • 275 gr di farina
  • 5 gr di sale
  • 5 gr di lievito di birra
  • 175 ml di acqua
  • 10 gr di burro fuso
  • 225 gr di zucchero
  • 225 gr di burro

PREPARAZIONE

1. Aggiungere alla farina il lievito di birra, il sale, il burro fuso e l’acqua.
2. Impastare.
3. Porre il burro a dadini su carta forno e schiacciarlo col mattarello.
4. Richiudere due lati della carta e continuare a lavorare.
5. Richiudere gli altri lati e continuare a lavorare. Dovrà venire un quadrato.
6. Stendere l’impasto su piano infarinato e formare un quadrato.
7. Porre il quadrato di burro sopra a mò di rombo.
8. Ripiegare i bordi dell’impasto e sigillare bene. Rigirare l’impasto.
9. Stendere l’impasto in forma rettangolare. Lungo come il mattarello e largo la metà.
10. Ripiegare l’impasto in tre, girarlo e lavorare sempre a forma rettangolare.
11. Porre in frigo e per 30 min.
12. Porre l’impasto su piano di lavoro e spolverare con lo zucchero. Rigirare e spolverare con zucchero.
13. Picchiettare col mattarello per far aderire lo zucchero.
14. Stendere sempre a forma rettangolare.
15. Ripiegare 1/3 dell’impasto e spolverare di zucchero, ripiegare sopra l’altro terzo.
16. Stendere e spolverare di zucchero. Lavorare col mattarello.
17. Stendere sempre a forma rettangolare, lungo come il mattarello largo i 3/4.
18. Spolverare lo zucchero rimanente e arrotolarlo a salsicciotto partendo dal bordo più lungo.
19. Eliminare i bordi e tagliare in 8 cilindri uguali.
20 I cilindri, in piedi, vanno posti in una forma aperta sotto posta in una teglia con carta forno e fatti lievitare per 90 min a 25°.
21. Infornare a 185° per 40/45 min.









 

INFORMAZIONI
Il Kouign Amann (tradotto brioche al burro) è un dolce tipico della città di Douarnenez in Bretagna. Questo dolce è probabilmente uno dei migliori di tutta la cucina francese.

L’impasto è vicino a quello usato per fare i croissant eccetto che la sfoglia viene lavorata con burro e zucchero invece della farina.

E’ tecnicamente una sfoglia lievitata e va lasciata lievitare per 90mn prima della cottura per 40/45 minuti.

Il risultato è sempre spettacolare. Raccomandiamo all’uscita dal forno di procedere velocemente ad estrarre il Kouign Amann dalla forma considerando che si forma un caramello che si indurisce abbastanza velocemente.

Ricetta da scoprire e provare e riprovare per le feste certamente ma perfetta per qualsiasi occasione! Oltre ad essere incredibilmente delizioso questo dolce è anche molto bello e rapirà chiunque lo vedrà e assaggerà! 😀





PANCAKES DI PATATE DOLCI

INGREDIENTI (X1 porzione):

  • 2 albumi d’uovo
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • 20 gr di farina a basso IG
  • 1 cucchiaio di farina di cocco
  • 100 gr di purea di patate dolci “Americane”
  • 15 gr di composta di frutta

PREPARAZIONE

1. Aggiungere all’albume in una ciottolo l’olio e mischiare.
2. Aggiungere la purea di patate e mischiare.
3. Aggiungere la farina a basso IG e la farina di cocco
4. Incorporare.
5. Spalmare il composto su una padella ben calda.
6. Cuocere sul primo lato per ca 1 minuto e mezzo, girare e altri 45 sec. sul secondo lato.
7. Alternare 1 pancake con la composta di frutta.
8. Servire.









 

INFORMAZIONI
La nostra ricetta degli pancakes di patate dolci è come al nostro solito adattata per un risultato ottimale a livello di gusto senza eccessi di zuccheri e con un mix di ingredienti con indici glicemici bassi o medi.

La colazione è uno dei pasti più importanti della giornata, deve fornire energia e tutti macronutrienti necessari al corpo per funzionare in modo ottimale.

Le patate dolci hanno il vantaggio di un contenuto (carico glicemico) relativamente basso di carboidrati (glucidi) e un’indice glicemico medio che permette un rilascio lento dell’energia contenuta. Così ti senti più sazio e i glucidi vengono assorbiti dal corpo pian piano senza essere trasformati subito in adipe.

L’uso dell’albume d’uovo rende questo piatto particolarmente proteico e i grassi sono tutti di origine vegetale, quindi senza colesterolo.

Questi pancakes sono preparati con la farina a basso indice glicemico della FiberPasta per completare la lista degli ingredienti a basso IG della ricetta.

Importante usare la composta di frutta o una marmellata senza zuccheri aggiunti per i pancakes di patate dolci.





GELATO ALLA BANANA 100% FRUTTA

INGREDIENTI (X1 porzione):

  • 2 banane
  • Essenza vaniglia q.b.
  • 5 gr granella pistacchio

PREPARAZIONE

1. Porre le banane congelate nel mixer.
2. Aggiungere l’essenza di vaniglia.
3. Ridurre il crema col mixer
4. Porre il gelato di banana il ciotola e spolverare col pistacchio.



 

INFORMAZIONI
Questa nuova semplicissima e deliziosa ricetta del gelato alla banana è stato inserito nel database dell’app. Così la puoi inserire nei tuoi pasti calibrati dopo averla aggiunta alla lista delle tue ricette preferite del tuo Menù Maker.
Questo gelato ha la particolarità di essere 100% naturale e di non contenere prodotti derivati dal latte. E’ quindi perfetto per chi è intollerante al lattosio e per chi vuole un gelato fatto al momento, cremoso e 100% frutta!
Come indicato nel video le banane vanno sbucciate e tagliate a tronchetti prima di essere congelate per almeno 8 ore. Se ti piace il gelato alla banana, puoi anche congelarti un bel po’ di banane per poter realizzare questo gelato a piacere.
Oltre ad essere un ottimo dessert, il gelato alla banana è perfetto come base per i tuoi frullati al mattino o durante la giornata.





PANCAKES PROTEICI PROTEIN LIKE

INGREDIENTI (X1 porzione):

  • 50 gr Protein lice pancake mix
  • 120 ml latte parzialmente scremato
  • Lievito per dolci q.b.

PREPARAZIONE

1. Aggiungere a 2 misurini di preparato un pizzico di lievito per dolci e mischiare
2. Aggiungere il latte e mischiare.
3. Versare 1/4 dell’ pasto in padella antiaderente leggermente oliata
4. Quando si formano bollicine, girare il pancake. Il tempo di cottura del 2° lato è metà del primo.









 

INFORMAZIONI
Vi proponiamo questa ricetta di pancakes proteici usando il prodotto Protein Pancake della Protein Like.
L’abbiamo trovato ed ordinato online e ovviamente provato! Per avere pancakes più facili da stendere in padella abbiamo aggiunto 20 ml di latte in più di ciò indicato sul baratolo. Inoltre come per pancakes classici, per averli più soffici e morbidi abbiamo aggiunto una punta di lievito istantaneo. E funziona!
Questi pancakes sono deliziosi e non troppo dolci quindi perfetti! Noterete che il colore esce più scuro dei pancakes classici. Questo è dovuto al fatto che le proteine a contatto con la padella avviano la reazione di Maillard ovvero il colore più scuro, come avviene anche per esempio con la carne. Non cambia niente al gusto, questi pancakes proteici sono deliziosi e vanigliati. Super veloci da preparare e senza grumi!

 

You hold the key to changing yourself. Nobody else can do it for you. Dare being your best self.

Questo sito usa cookie per fornirti una navigazione migliore. Se usi http://www.strabuonbodyworks.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi