ARTICOLI
ALIMENTAZIONE E PSICOLOGIA - STRABUON BODYWORKS
16776
page,page-id-16776,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-10.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

ALIMENTAZIONE E PSICOLOGIA

dott-fabrizia-bracaglia-sbw-autore

Perché è importante la Psicologia e come può contribuire al nostro benessere?

La psicologia permette alle persone di capire come il corpo e la mente lavorano insieme. Questa conoscenza può aiutarci a prendere decisioni e ad evitare situazioni stressanti. Può esserci utile nella gestione del nostro tempo, nel raggiungimento dei nostri obiettivi e farci vivere in modo sereno ed efficace inoltre, può anche avere un impatto sulla nostra salute.


Anche se non ce ne rendiamo conto, applichiamo la psicologia anche nella nostra vita quotidiana, in molte cose che pensiamo o facciamo, come ci comportiamo, come reagiamo alle situazioni. La psicologia studia la nostra natura, come pensiamo e agiamo. Attraverso la psicologia possiamo acquisire una maggiore consapevolezza di noi stessi.


Per comprendere pienamente noi stessi dobbiamo conoscere le cause del nostro comportamento, ciò che ci motiva o che ci demotiva, ciò che ci limita o al contrario quali sono le fonti dei nostri interessi, delle nostre sicurezze e capacità. Imparare a conoscere meglio la nostra personalità ci permette di poter sviluppare obiettivi per noi stessi. Inoltre, conoscendo noi stessi, siamo in grado di conoscere meglio le altre persone e le loro differenze. Ottenere la comprensione di se stessi e degli altri può aiutare a migliorare il lavoro, le relazioni e il modo di comunicare.


Come vedi la tua salute psicologica è molto importante e per avere un corpo sano dobbiamo prenderci cura anche della nostra mente. E’ importante prendersi cura di se stessi in modo che si possano fare le cose importanti della vita – che si tratti di lavoro, studio, famiglia, godersi una giornata all’aria aperta, o qualsiasi altra cosa ci piaccia.


Se siamo soddisfatti psicologicamente, la nostra mente ci aiuta a godere della vita e far fronte ai problemi attraverso una sensazione di benessere e di forza interiore. Proprio come ci si prende cura del nostro corpo con il cibo e l’esercizio, la salute della nostra mente è altrettanto importante.


Scegliendo gli alimenti sani che ci apportano energia costante, si può aiutare il corpo a rimanere in buona salute, questo aiuta la nostra mente ed il nostro umore, anche una regolare attività fisica è importante per la salute fisica e mentale , anche per le persone più anziane, l’attività fisica regolare è in grado di produrre benefici per la salute e mantenere alta la nostra vitalità per darci goderci la vita in piena salute.


La Psicologia ed il Comportamento Alimentare :


Ogni giorno siamo impegnati a fare scelte di vita fra queste, le scelte alimentari e quelle legate a quanto esercizio fisico facciamo, la nostra sopravvivenza si basa soprattutto su cosa mangiamo, quando e quanto. In contrasto con i nostri antenati che avevano come attività principale quella di cercare qualsiasi cibo che avrebbe fornito energia e nutrienti. Nella nostra epoca nutrirci è molto più semplice, ma paradossalmente le nostre scelte sono diventate più difficili.

Nelle società occidentali il cibo è abbondante e disponibile in una grande varietà, mangiare è un comportamento fondamentalmente gratificante, ed è quindi intrinsecamente legato all’umore e alle emozioni.Ci siamo allontanati dalla ricerca del cibo per necessità biologica e ci siamo immersi in una dimensione più psicologica del cibo.


Per questo abbiamo ritenuto che la creazione di questa sezione speciale di Psicologia del Benessere e dell’Alimentazione su Strabuon Body Works fosse determinante per capire i meccanismi legati al nostro comportamento soprattutto quello alimentare.


Le nostre abitudini alimentari raccontano una storia, la nostra storia, lo stress, il senso di colpa, la paura d’ingrassare, la dipendenza dal cibo, la vergogna per il nostro corpo, ma anche la rabbia, la depressione, l’ansia ed ancora il piacere, l’amore, la convivialità.(invertirei gli elementi positivi e negativi e farei in modo di allungare la lista dei positivi per rimanere bilanciati nell’argomento!).


L’alimentazione fa parte delle abitudini fondamentali per la cura di se, attraverso il costante nutrimento del corpo. Oltre a costituire una fonte di piacere, ci dice qualcosa di noi stessi e del nostro rapporto con gli altri. La condivisione dello stesso cibo, in famiglia, con gli amici, nei pranzi o cene di lavoro, aggrega le persone nella stessa comunità, le rende membri della stessa cultura, le mette in comunicazione.


Il cibo è il primo contatto con il mondo esterno con cui un neonato interagisce, il primo che sia necessario per sopravvivere, in questa fusione con chi dispensa il nutrimento, il neonato sperimenta il piacere e lo fa attraverso la suzione, la bocca, attraverso la nutrizione il neonato sperimenta il mondo esterno.Le nostre esigenze nutrizionali cambiano con diverse fasi della vita. Per essere in forma e in buona salute, è importante prendere in considerazione questi cambiamenti ed i segnali che ci da il nostro corpo.


La quantità di sostanze nutritive necessarie cambiano nel passaggio da una fase del ciclo di vita a quella successiva. I bambini richiedono un elevato apporto calorico rispetto alle dimensioni del corpo per facilitare lo sviluppo fisico e mentale. D’altra parte, gli anziani non attivi hanno bisogno di meno calorie rispetto ad altri adulti per mantenere il loro peso e rimanere in buona salute. Problemi psicologici, emotivi e sociali, nell’arco di una vita umana, possono anche influenzare la dieta e la nutrizione. Ad esempio, la pressione dei pari durante l’adolescenza può influenzare notevolmente le scelte nutrizionali di un adolescente.


In ogni periodo della nostra vita i nostri bisogni nutrizionali cambiano e cambia anche il tempo che riusciamo a dedicare all’esercizio fisico, durante l’infanzia i bambini iniziano ad esprimere le loro preferenze per alcuni cibi, in questa fase evolutiva gli adulti costituiscono punti di riferimento da emulare ed essi tendono ad imitarci, “se i miei genitori mangiano sano cercherò di imitarli mangiando come loro”, molte volte non ci rendiamo conto di questo e sottovalutiamo il potere dell’esempio.


Esigenze nutrizionali continuano a cambiare in ogni fase della vita ed è importante regolare il nostro regime alimentare e l’attività fisica per rispondere a queste nuove esigenze e garantire la salute e il benessere per tutta la vita. Come genitori dobbiamo aiutare i bambini in età scolare e gli adolescenti a stabilire sane abitudini alimentari e ad avere un atteggiamento sano verso il cibo, portando una grande varietà di cibi salutari in casa, in modo che i figli possano fare delle buone scelte, diventando consapevoli delle scelte che fanno e di come queste scelte influenzano la loro salute, non solo nel presente ma anche nel futuro.


In questo periodo i bambini formano il loro gusto, mostrano le loro preferenze per alcuni sapori, iniziano ad associare il cibo alle esperienze emotive con i loro familiari che più avanti nella loro vita diventeranno ricordi.


Sicuramente in altre fasi della vita i nostri bisogni nutrizionali saranno specifici, come durante la gravidanza o l’allattamento, ma molto spesso ci dimentichiamo di fasi della vita altrettanto importanti come la menopausa, fasi in cui molte donne vedono il loro peso aumentare.


Il cibo può essere considerato una forma di espressione, un veicolo di dinamiche familiari, relazionali e può essere veicolo di amore e piacere, ma spesso per amore chi cucina si dimentica dell’impatto fisiologico delle scelte alimentari.


Attraverso Strabuon Body Works vorremmo aiutarvi nella comprensione di alcuni aspetti importanti del comportamento alimentare e dell’esercizio fisico, ad esempio cosa ci impedisce o cosa ci facilità nel condurre uno stile di vita sano, esaminando gli aspetti psicologici, oltre che fisiologici e nutrizionali.


Quando gli esseri umani non hanno energia a sufficienza, una complessa interazione di processi fisiologici segnala al cervello che il cibo deve essere consumato, cioè abbiamo fame. Quando invece abbiamo consumato cibo questi processi segnalano che il consumo deve essere concluso, vale a dire, un individuo si sente sazio, tuttavia, questa regolazione è sempre sfidata dalla presenza continua di cibo. Lo stimolo del mangiare può essere attivato anche in assenza di fame, numerosi fattori determinano o guidano il comportamento alimentare in modo automatico ed implicito, ad esempio mangiare anche quando non si ha fame può essere influenzato da fattori sociali e ambientali, i media, la pubblicità , le dimensioni delle porzioni.


Nel corso degli ultimi decenni la distinzione tra i modi di cucinare e le preferenze alimentari è diventata sempre più confusa. Con l’emergere del nomadismo alimentare, siamo passati da una struttura familiare in cui le donne cucinavano e la famiglia si riuniva per il pranzo, alla crescente diffusione di consumare i pasti al di fuori della propria abitazione e del gruppo familiare, con l’aumento del consumo di comodi pasti pronti o panini del fast food.


Mangiare in modo sano significa anche essere in grado di godere degli aspetti gratificanti del cibo senza cadere preda di una perdita di attenzione. Molte persone sono in grado di farlo con successo, ma alcuni presentano un eccesso di preoccupazione per il ciò che mangiano, con una restrizione del cibo, con conseguente sottopeso e malnutrizione, all’altro estremo, guasti permanenti di autoregolazione possono causare sovrappeso e obesità.

La prevalenza dell’obesità negli adulti e purtroppo anche nei bambini, sono drammaticamente aumentate. I tassi di obesità grave continuano a crescere nei paesi occidentali ed nei paesi di nuova industrializzazione. Sempre più persone lottano per il controllo del loro peso.
Tutti sanno che mangiare meno e muoversi di più è fondamentale per il raggiungimento di una buona salute, ma spesso si trascurano i fattori psicologici ed emotivi che possono ostacolare il raggiungimento di uno stile di vita sano.


La chiave per la perdita di peso non è solo cosa e quanto mangiamo, ma il motivo per cui in alcune occasioni non riusciamo a frenarci e mangiamo anche se non abbiamo fame.


Alcuni studi condotti in varie nazioni suggeriscono che i due terzi delle persone che perdono il 5% del loro peso totale, lo riguadagnano. Secondo la dott.ssa Diane Robinson, autrice di una ricerca condotta a livello nazionale negli Stati Uniti, neuropsicologa all’Orlando Health Center, la maggior parte delle persone si concentra solamente sugli aspetti fisici della perdita di peso, la dieta e l’esercizio fisico, ignorando l’aspetto psicologico. La componente psicoemotiva del cibo può sabotare rapidamente i nostri sforzi. Al fine di raggiungere e mantenere un peso idoneo e salutare abbiamo bisogno di fare di più che pensare solamente a ciò che mangiamo, abbiamo anche bisogno di capire il motivo per cui stiamo mangiando.


Fin dalla più tenera età, le persone sono emotivamente attaccate al cibo, e come da bambini, il cibo può consolarci quando siamo tristi o ci ricompensa quando ci comportiamo bene. Inoltre, molte feste come Natale, Pasqua, compleanni, la tradizione ci porta a condividere cibi particolarmente elaborati in quantità eccessive.


Siamo condizionati ad utilizzare il cibo non solo per il nutrimento, ma per il comfort, questa non è necessariamente una cosa negativa, a patto che lo riconosciamo, quando al cervello si presenta un qualsiasi tipo di piacere, sia da alimenti che da altro, reagisce nello stesso modo,rilascia un neurotrasmettitore, la dopamina, un ‘sentirsi bene chimico’.


Quando si attiva questo processo ci sentiamo bene, ma quando questa equazione cibo-consolazione diventa l’unica fonte di soddisfazione, può avere conseguenze negative.


Per questo riteniamo che per avere uno stile di vita sano l’esercizio fisico, il regime alimentare e gli aspetti psicologici ed emozionali siano i concetti fondamentali sui quali costruire la nostra salute.




You hold the key to changing yourself. Nobody else can do it for you. Dare being your best self.

Questo sito usa cookie per fornirti una navigazione migliore. Se usi http://www.strabuonbodyworks.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi